Un colpo di categoria nettamente superiore che aggiunge al roster di mister Rutigliani qualità ed esperienza

Colpaccio Aquile Molfetta: Christian Ortiz torna in biancorosso

“Ho sempre precisato che Molfetta è la mia seconda casa, il mio sogno è quello di portare le Aquile in serie A2”

Altri Sport
Molfetta martedì 14 luglio 2020
di La Redazione
Christian Ortiz
Christian Ortiz © n.c.

La Sefa Molfetta è lieta di comunicare di aver acquisito le prestazioni dell’universale spagnolo Christian Ortiz. Interminabile il duro lavoro del mercato estivo del direttore sportivo Gigi Metta, infatti dopo le conferme di Di Benedetto, Dell’Olio, Lopopolo, Murolo e Pedone, alla corte delle Aquile Molfetta arriva il fantasista Christian Ortiz.

Un colpo di categoria nettamente superiore che aggiunge al roster di mister Rutigliani qualità ed esperienza. Il sogno d’estate che si tramuta in un vero e proprio colpo di mercato e dopo diversi giorni di trattativa il sodalizio di Donato de Giglio è riuscito a riportare a Molfetta il talentuoso talento di Cordoba.

L’universale, classe 1990, vanta uno strabiliante curriculum ed una carriera di primissimo livello, iniziando con la maglia del Montesinos Jumilla, vincendo la Segunda Division, torneo identico alla serie A2 italiana per poi indossare le casacche dell’Ategua Cordoba (la squadra della sua città in Segunda Division B). Lo spagnolo si afferma ad altissimi livelli con la maglia del Futsal Bisceglie a partire dalla stagione 2014/2015 conquistando prima l’A2 e provando la conquista della serie massima serie attraverso i play off a suon di goal, giocate spettacolari ed assist meravigliosi. Nella stagione 2016/2017 ha indossato la maglia dell’Hasselt, squadra del massimo campionato Belga siglando 16 reti per poi indossare quella delle Aquile Molfetta. Nella scorsa stagione ha espresso tutto il suo talento giocando con atleti del calibro di Adriano Foglia e Igor Vignoli con l’Imolese calcio a 5 in serie A2 girone A.

“Ho sempre precisato che Molfetta è praticamente la mia seconda casa. Sono felicissimo di tornare ad indossare la maglia delle Aquile, infatti appena il mio procuratore mi ha parlato dell’interesse della società non ho avuto dubbi ed è stato semplice accettare. A livello personale sono pronto a garantire il massimo impegno a mister Rutigliani, allo staff e ai miei compagni in maniera tale da crescere tutti insieme partita dopo partita dando il massimo durante gli allenamenti, inoltre ci tengo a ringraziare il presidente de Giglio, il ds Metta ed il dg Mele per questa grande opportunità - le parole dello spagnolo - Obiettivi stagionali? Penso sia presto parlare di obiettivi precisi in questo momento, penso dipenderà molto dai gironi ma il realtà il mio sogno è quello portare le Aquile Molfetta in serie A2, non vedo l’ora di tornare al PalaPoli e riabbracciare gli splenditi tifosi”


Lascia il tuo commento
commenti