La presentazione del match

Molfetta Calcio, al Poli arriva la corazzata Casarano

I biancorossi puntano a mantenere inviolato il Poli. Domani, però, arriva il Casarano primo in classifica

Calcio
Molfetta martedì 05 gennaio 2021
di Angelo Ciocia
Il rigore di Strambelli regala la vittoria alla Molfetta Calcio
Il rigore di Strambelli regala la vittoria alla Molfetta Calcio © MolfettaLive.it

La Molfetta Calcio inaugura il proprio 2021 calcistico tra le mura amiche del Paolo Poli nel turno infrasettimanale dell'Epifania, con fischio d'inizio fissato alle 14,30, che metterà di fronte gli uomini di mister Bartoli, opposti alla corazzata Casarano. 

I biancorossi sono reduci da un campionato a corrente alternata: dieci punti in classifica, totalmente incassati nel fortino Paolo Poli, rimasto inespugnato per tutto il 2020 tra Eccellenza e serie D. Nello scontro salvezza del 23 dicembre, in terra campana, i biancorossi si sono arresi ai locali dell'Aversa che hanno inflitto un severo 4-1, nonostante il vantaggio firmato Mingiano e una prima mezz'ora di gioco in cui Strambelli e compagni potevano anche chiudere il match. E' arrivata una severa punizione nella ripresa con Simonetti sugli scudi, prima del doppio giallo inflitto a Pinto, squalificato, e al conseguente 4-1 con un Molfetta molto proiettato in avanti e poco attento in difesa.

Domani al Poli arriva una delle tre capoclassifica, il Casarano di mister Feola. Un'autentica corazzata senza punti deboli. Di classe sono gli under Guido, portiere scuola Monopoli, i centrocampisti Atteo e Tascone, i difensori Lobjanidze, Pedicone, Onda e Pagliari. Tra loro saranno scelti i quattro giovani che affiancheranno i sette "over", gente che ha masticato importanti palcoscenici. Basti pensare che mister Feola può contare sull'esperienza, in difesa, dell'ex Bari Mattera e dell'ex Sassuolo, in serie A, Longhi. A centrocampo spazio per le geometrie dell'ex Pescara Bruno e dell'ex Bisceglie Giacomarro Ma è in avanti che c'è abbondanza numerica e di qualità: certi del posto l'ex Cerignola Rodriguez, uno dei migliori giocatori dell'intero girone, e Sansone, che ha masticato la serie A a Torino, Bologno e a Genova, sponda Samp. 

Per il Casarano l'obiettivo minimo sono i playoff, con la certezza che i salentini, portati in D dal molfettese De Candia, possano dire la loro anche in ottica promozione. Molfetta, invece, vincerebbe il suo scudetto in caso di salvezza tranquilla. E l'obiettivo passa da un alto rendimento casalingo, dove anche il Picerno, altra favorita, si è dovuta arrendere alla legge del Paolo Poli.

Il 2021 parte con un match da batticuore. Ma il cuore e l'anima che la Molfetta Calcio mette nella sua casa, possono essere l'arma in più per fermare un lanciatissimo Casarano

Lascia il tuo commento
commenti