La cronaca del match

La Molfetta Calcio ferma la corsa del Casarano

Ancora inviolato il Poli: termina 0-0 tra biancorossi e salentini

Calcio
Molfetta mercoledì 06 gennaio 2021
di Angelo Ciocia
Molfetta calcio
Molfetta calcio © MolfettaLive.it

Continua l'imbattibilità casalinga della Molfetta Calcio che, al termine di un match combattuto, impatta contro il Casarano capolista.

Diverse le occasioni per entrambe le compagini per uno 0-0 finale per nulla noioso.

Bartoli rimpiazza lo squalificato Pinto con Forte, che compone il trio difensivo con Dubaz e capitan Di Bari davanti a Rollo. Esterni di centrocampo Lavopa e Cianciaruso, in linea mediana Marolla, Legari e Rafetraniana. In avanti Strambelli e Mingiano.
Feola risponde con il suo temibile 4-3-3 con Guido in porta, Pagliai e Longhi terzini e Benvenga e Lobjanidze centrali. Atteo, Bruno e Giacomarro nel reparto nevralgico, Negro e Sansone supportano la punta Rodriguez.

Dopo qualche giro di lancetta, Rodriguez è pericoloso. Il 9 salentino la ribadisce anche in rete, al ventesimo, ma si alza la bandierina. I biancorossi ci sono e lo dimostrano subito: lancio di Strambelli per Legari che tira debolmente. Schema su punizione per il Casarano con Rodriguez pericolosissimo. È l'asse Strambelli-Legari a funzionare, ma Guido si supera. Ancora Legari, da centrocampo con Guido fuori dai pali, ma la palla va fuori. Si va negli spogliatoi dopo un vivace primi tempo.

La ripresa è un copione simile. Subito Strambelli su punizione. Poi Rollo compie un miracolo su Sansone. Sono i calci piazzati a regalare le ultime due grandi occasioni: il destro di Favetta è deviato dalla barriere molfettese. Strambelli, a cinque minuti dalla fine, regala l'illusione del gol.

La Molfetta Calcio versione casalinga continua a stupire. Oggi, ad esempio, azzerate le differenze con l'ottimo Casarano. Con il Sorrento fermato sul pari dal Cerignola, e con il Taranto che non ha giocato, i salentini mantengono la vetta al pari dei campani. Gli uomini di Bartoli salgono a 11 punti, con il match di Brindisi ancora da recuperare. Domenica prossima capitan Di Bari e compagni cercheranno la prima gioia fuori dalle mura amiche contro il Fasani fanalino di coda.

Lascia il tuo commento
commenti