L'obiettivo è allineare i match per garantire una classifica non più provvisoria in vista del rush finale del campionato

Si ferma la serie D. Molfetta Calcio - Aversa il 5 maggio

Due settimane per favorire i recuperi. Dal 2 maggio ritorna il campionato

Calcio
Molfetta martedì 20 aprile 2021
di Angelo Ciocia
Molfetta calcio
Molfetta calcio © n.c.

Il pareggio ultra difensivo del Capozza di Casarano, frutto di una tattica difensiva e di una vecchia scuola calcistica, è l’ultimo match di aprile per la Molfetta Calcio.

Adesso, tutta la serie D si ferma per favorire i recuperi. Sono troppe, a poche giornate dalla fine, le squadre in tutta Italia che devono recuperare match. E ne risente soprattutto la classifica provvisoria, fatta di asterischi. L’obiettivo è allineare i match giocati perché le lotte promozione, playoff, salvezza e playout abbiano inizio.

L’unico girone italiano a non fermarsi sarà il girone B. Per il girone H, si riparte domenica 2 maggio.

Nel dettaglio del girone H, saranno due settimane di sosta solo per Fidelis Andria, Cerignola, Sorrento, Francavilla in Sinni, Brindisi e Portici, compagini che hanno effettuato tutti i 27 match sin qui disputati. Dovranno recuperare un match Taranto, Picerno, Lavello, Bitonto, Molfetta Calcio, Fasano e Puteolana. Due le sfide che giocherà il Casarano, tre quelle del Gravina del neotecnico molfettese Pasquale de Candia. Tour de force con 4 match da recuperare in due settimane per Altamura, Nardò e Aversa. La Molfetta Calcio affronterà l’Aversa mercoledì 5 maggio al Poli, alle ore 15.

Attualmente, al netto dei recuperi ancora da disputare, la classifica vede Taranto prima con 54 punti, sicuramente capolista anche dopo le due settimane di recuperi. Dietro di lei, scivola il Casarano dopo il pareggio contro Molfetta Calcio: seconde a pari merito Picerno e Fidelis Andria con 46 punti, con i lucani che possono staccare gli andriesi nel recupero. Dietro il Casarano, con 45 punti, e Lavello con 44 punti vogliono dire la loro nei match da disputare.

Attualmente fuori dalla zona playoff, ma nella parte sinistra della classifica, Bitonto con 41 punti e Altamura con 39 punti. Entrambe le compagini alimentano sogni playoff, con i murgiani che, in caso di en plein di punti nei recuperi, sarebbero addirittura secondi. 
Tranquilla la Molfetta Calcio con 38 punti, mentre alle sue spalle incombe Nardò con 37 punti e il sogno playoff da cullare fin quando la matematica permetterà, soprattutto grazie ai quattro recuperi da giocare. Spettatrici di queste due settimane, Cerignola e Sorrento, rispettivamente a 37 e 35 punti.

Bagarre, invece, per la zona salvezza che può essere ridisegnata dopo i recuperi. Fuori dai playout il Fasano con 27 punti, gli stessi del Francavilla in Sinni che ricaricherà le pile in queste due settimane, ma che attualmente è ai playout. Potrebbe risollevarsi, grazie ai recuperi, l’Aversa, ferma a 25 punti, gli stessi del Brindisi, che ha disputato tutti i match. Cerca punti anche la Puteolana, ultima squadra ai playout con 20 punti in classifica. Ad oggi, retrocederebbero, Portici e Gravina, con i murgiani che sperano di fare il colpo grosso e risollevarsi dopo i recuperi.

Dopo queste due settimane di fuoco, ripartirà il campionato dalla ventottesima giornata. Domenica 2 maggio, al Poli, arriva il Fasano; sette giorni dopo, gli uomini di Bartoli saranno di scena a Gravina. Turno di fuoco domenica 16 maggio alle 16, quando al Poli arriverà la capolista Taranto. La domenica successiva, sfida tra soprese del girone H, a Nardò. Si ritorna al Poli, domenica 30 maggio, per affrontare la Fidelis Andria che potrebbe lottare per piazzamenti importanti. L’ultima trasferta dell’anno, il 6 giugno, sarà a Portici, mentre nella 34sima giornata, sipario sul campionato al Paolo Poli contro la Team Altamura, altra squadra che potrebbe lottare per traguardi importanti.

Lascia il tuo commento
commenti