Il resoconto della domenica calcistica

Pokerissimo Borgorosso, suo il derby di Prima Categoria

Travolta la Virtus con un netto 5-0 che rafforza le ambizioni dei ragazzi di mister Leonino. In Eccellenza, la Molfetta Calcio è in crisi nera e, nonostante il cambio di allenatore, perde di misura contro il Trani

Calcio
Molfetta domenica 06 gennaio 2019
di Angelo Ciocia
Esultanza Cubaj
Esultanza Cubaj © Molfettalive.it

Inizia in maniera scoppiettante il 2019 calcistico per le molfettesi. La Molfetta Sportiva 1917 è l'unica delle molfettesi a non scendere in campo: la partita di Eccellenza contro il Fortis Altamura, prevista per oggi al Paolo Poli, è rinviata a data da destinarsi.

Sempre in Eccellenza, esordio per mister Sportillo sulla panchina della Molfetta Calcio. Esordio amaro, perchè al Comunale di Trani, la Vigor vince di misura contro i molfettesi. Basta una rete di Negro, dopo pochi minuti dall'inizio della seconda frazione di gioco, a decidere la partita. Momento buoi in casa Molfetta Calcio: partiti con buone ambizioni, per un mese in testa, poi in lotta per la zona playoff, oggi Vitale e compagni sono pericolosamente in zona playout, a soli quattro punti dal dodicesimo posto, oggi in mano al Mesagne.

Partita senza storia, al Paolo Poli. Borgorosso e Virtus, una di fronte all'altra. Un match senza storia, senza partita, sin dalle prime battute. Subito pericoloso il Borgorosso con Cubaj e soprattutto con Paparella che padroneggia su ogni pallone alto. Al quarto d'ora ecco il primo gol, Cubaj si beve Tammacco e infila Xhafaj sul primo palo. Ancora Borgorosso, poi due tremendi svarioni difensivi sono mal sfruttati dai virtussini Murolo e Sawadogo.

Alla mezz'ora cross di Campanale intercettato dalle mani di Di Gioia. Per l'arbitro è rigore; dal dischetto, Paparella lascia la palla al funambolico esterno che realizza il 2-0.

Virtus che prova a rialzarsi sul finire del primo tempo. Da un calcio d'angolo non sfruttato, il terzino Grilli si fa tutto il campo, ignorando i compagni forse meglio posizionati di lui, ma il terzino del Borgorosso ha ragione per la sua scelta: a fine primo tempo è 3-0.

A nulla servono i cambi di mister Mininni: all'ora di gioco Campanale firma la sua doppietta personale e, allo scadere, Rutigliani firma il pokerissimo.

Lascia il tuo commento
commenti