Il resoconto della domenica calcistica

Fumai, Murolo e Cubaj, le molfettesi del calcio sorridono

In attesa del match della Molfetta Sportiva, impegnata al Poli contro l'Otranto, il bottino molfettese è discreto: arrivano due pareggi ed una vittoria.

Calcio
Molfetta domenica 27 gennaio 2019
di Angelo Ciocia
Landi Cubaj
Landi Cubaj © n.c.

In attesa del match della Molfetta Sportiva, impegnata al Poli contro l'Otranto, il bottino molfettese è discreto: arrivano due pareggi ed una vittoria.

In Eccellenza, respira aria buona la Molfetta Calcio. La settimana in cui è successo tutto, dalla vittoria tanto attesa di domenica scorsa, all'esonero di Sportelli, passando per le dimissioni di De Gennaro, la nomina di Bartoli quale allenatore-giocatore e qualche scaramuccia social dirigenza-tifosi, culmina con una roboante vittoria.

Ad Avetrana, l'Alto Salento subisce un sonoro poker. Apre le marcature al tredicesimo minuto il neo arrivato Fumai, che raddoppia al decimo del secondo tempo. Martinelli mette al sicuro il risultato al venticinquesimo minuto, mentre Terrone, a quindi minuti dalla fine, scrive la parola fine su match.

Con questa vittoria, i biancorossi sono sempre noni, ma distanziano il Terlizzi e accorciano sul Vieste, oggi ultimo team nella griglia playoff. I dauni pareggiano a reti bianche contro il Brindisi e capitan Vitale e compagni ora sono a -6 lunghezze dal quinto posto.

Doppio pari in Prima Categoria. Al Paolo Poli, questa mattina, la Borgorosso raggiunge il pari in extremis e ferma la vice capolista Manfredonia. De Ceglia porta in vantaggio i biancorossi che subiscono la verve dauna e vanno sotto 2-1. Al novantaduesimo l'estro di Cubaj pesca il jolly decisivo che fissa il punteggio sul 2-2.

Ad Andria, il "derby" tra virtussine non ha né vincitori, né vinti. La doppietta di Giuseppe Murolo, ormai fulcro del team di Mininni, permette di impattare le reti di Loconte e Amorese per gli andriesi. In questo modo le due compagini continuano a viaggiare a braccetto: 22 punti per la Virtus Molfetta, 21 per la Virtus Andria. In testa sempre lo Sly Bari, seguito dal Manfredonia. Quinto il Borgorosso, a quota 34 punti, sei in più del Sannicandro, oggi out dalla griglia playoff.

Lascia il tuo commento
commenti