La squadra ancora in prima categoria

Virtus Molfetta, un progetto serio ed ambizioso per la stagione 19/20

Nicola Spadavecchia: "Dopo dieci anni cambiamo qualcosa in società"

Calcio
Molfetta venerdì 14 giugno 2019
di La Redazione
La dirigenza di Virtus Molfetta
La dirigenza di Virtus Molfetta © n.c.

Archiviata la scorsa stagione con l’ennesima salvezza con una giornata d’anticipo, il team molfettese è pronto a rituffarsi con la giusta determinazione nella stagione 2019/2020 ma allo stesso tempo riaprendo un nuovo ciclo.

Si respira positività ma soprattutto tanto entusiasmo in casa Virtus Molfetta, il sodalizio di Nicola Spadavecchia e del vice presidente Michele Jacono si appresta ad affrontare ancora una volta il campionato di prima categoria, la priorità resta in un primo momento una salvezza tranquilla per poi eventualmente provare a raggiungere traguardipiù ambiziosi.

Gli obiettivi in casa Virtus Molfetta sembrano molto chiari visto lo staff tecnico allestito per la nuova stagione: il responsabile dell’area tecnico sarà il grande Pantaleo de Gennaro, affiancato da Nico Mininni che da anni conosce l’ambiente biancorosso essendo l’artefice di ben due salvezze consecutive. Il direttore generale resterà l’insostituibile Franco Mininni e l’allenatore della prima squadra sarà il molfettese doc Robert Amato: cresciuto tra le tante esperienze nei settori giovanili per poi affiancare con la Vigor Trani in eccellenza mister Scaringella.In chiave mercato, continua senza sosta il lavoro del ds Giancarlo de Ruvo il cui obiettivo è quello di confermare i leader della scorsa stagiona ma soprattutto puntellare la squadra con giocatori esperti in grado di far alzare notevolmente il tasso tecnico dell’organico. Nei prossimi giorni partiranno le conferme di alcuni elementi per poi ufficializzare i primi colpi di mercato,fino ad arrivare in maniera definitiva all’organigramma societario.

Quasi terminati ilavori di riqualificazione dello stadio sportivo “Petrone, il quale quest’anno potrebbe essere l’arma in più per l’intero ambiente visto che permetterà di esprimere al meglio le caratteristiche dei calciatori.

La soddisfazione del presidente Nicola Spadavecchia: “Dopo dieci anni, unitamente con i miei collaboratori, abbiamo deciso di cambiare la struttura della nostra società e dotarci per la prima volta di uno staff tecnico prestigioso –ammette il presidente biancorosso- Questo però, non significa ambire a ricoprire i piani alti della classifica ma sicuramente senza soffrire sino all’ultima giornata per arrivare all’obiettivo stagionale: la permanenza della categoria.

Per questo motivo –continua ancora Spadavecchia- lo staff tecnico è al lavoro per costruire una squadra competitiva con giusti innesti. Per quanto concerne il mercato è ancora presto per comunicare acquisti ma il lavoro del ds darà i giusti frutti e siamo certi che arriveranno anche i giusti risultati

Lascia il tuo commento
commenti