Tutto tace in casa Molfetta Calcio, ma tanto bolle in pentola. Silenzio assordante in casa Molfetta Sportiva

Calciomercato al via, non solo calciatori: i movimenti in panchina

Ragno dovrebbe allenare l'ambizioso Taranto, così come Bartoli pare certo alla Molfetta Calcio. Ufficiali Grieco alla Sicula Leonzio, Carlucci al Borgorosso e Amato alla Virtus

Calcio
Molfetta martedì 02 luglio 2019
di La Redazione
Pasquale De Candia con Nicola Ragno e Angelo Carlucci
Pasquale De Candia con Nicola Ragno e Angelo Carlucci © n.c.

Il primo luglio suona la campanella per l'annata sportiva 2019-20. Tanti i rumors, diverse le ufficializzazioni, ma il periodo caldo del calciomercato è solo iniziato.

Ma non solo per i giocatori. Le temperature si alzano e le panchine molfettesi e dei molfettesi scottano.

Vito Grieco allenerà la Sicula Leonzio, in quello che di prospetta un rovente girone meridionale di Serie C, che tanto somiglia ad una Serie B di qualche anno fa.

Pasquale de Candia esordirà in serie D a Casarano dopo due campionati di fila vinto a Bitonto e nella stessa cittadina salentina.

Sempre in serie D, lo specialista di promozioni, Nicola Ragno dovrebbe tornare ad allenare. Manca l'ufficialità, ma il Taranto sconfitto in finale playoff dal Cerignola, a breve ufficializzerà il tecnico molfettese autore dei miracoli Bisceglie e Potenza in quarta Categoria nazionale. E si sa, non c'è due senza tre.

Capitolo società molfettesi. Tutto tace intorno alla Molfetta Calcio che sotto traccia, però, si muove. Bartoli, stando alle parole di fine campionato, siederà sulla panchina molfettese.

Tutto tace, ma tutto non si muove sul versante Molfetta Sportiva. Sarà Promozione? Sarà il nulla? Lanza si concentrerà sulla Vigor Trani? Azzardare una risposta è difficile, visto che la passione di Mauro Lanza ci ha abituato a ribaltoni inattesi ed autentici colpi di scena.

In Prima Categoria, la Virtus sarà allenata da Robert Amato, ex vice allenatore proprio del sopracitato Trani.

Il Borgorosso, invece, colpo su colpo di prepara ad essere grande protagonista della Prima Categoria, con un occhio vigile ai meccanismi di cessione titoli e ripescaggi in Promozione. Il team allestito è ambizioso e colmo di talento, stesse caratteristiche di colui che sarà il mister: Angelo Carlucci, reduce dal primo triennioo da allenatore "senior" concluso con una doppia promozione del Don Uva, preso in Seconda Categoria e portato a ridosso delle big in Promozione. Manca l'ufficialità, sì, ma il successore di Leonino sarà l'ex mediano molfettese.

Lascia il tuo commento
commenti