Il resoconto della domenica calcistica

Tris delle molfettesi del calcio. Vincono Molfetta Calcio, Borgorosso e Virtus

Scialpi e Ventura regolano l'Ugento. Cubaj e Roselli fanno volare il Borgorosso. Cormio, Antonelli, De Pinto e Tesoro fanno rialzare la Virtus

Calcio
Molfetta domenica 08 dicembre 2019
di Angelo Ciocia
Esultanza Virtus Molfetta
Esultanza Virtus Molfetta © n.c.

Primo tris per le molfettese del calcio. Nel giorno dell'Immacolata, arrivano sorrisi dalle compagini molfettesi.

In Eccellenza, la marcia di avvicinamento al big match del 15 dicembre tra Molfetta, secondo, e Corato, primo, continua a suon di vittorie per le due compagini. Il Corato, in casa, batte 1-0 il Vieste; altrettanto di misura è la vittoria della Molfetta Calcio, impeigata nell'ostico campo di Ugento. Scialpi, al ventottesimo minuto, porta in vantaggio i biancorossi, che si fanno raggiungere dai salentini. Il punto esclamativo sul match lo mette Ventura, di testa, a mezzora dalla fine della partita. Adesso Corato vanta 34 punti, i ragazzi di mister Bartoli inseguono a quota 31, in attesa del big match del Poli.

Si conferma matricola terribile il Borgorosso. I ragazzi di mister Carlucci piazzano un 2-0 alla Nuova Spinazzola. In attesa del big match tra Manfredonia e United Sly Bari, in scena in terra sipontina, la classifica vede i baresi a quota 37, inseguiti dai sipontini a 34 (un match in meno per loro). La Vigor Bitritto sale a 34 punti, il Real Siti a quota 22 e il Borgorosso con 21 punti chiudono il cerchio dei playoff attualmente. Cubaj e Roselli, nella ripresa, firmano il successo biancorosso.

Torna finalmente a sorridere la Virtus Molfetta. Nella prima frazione di gioco l'unico tentativo ospite si trasforma nel vantaggio della Virtus Andria. Si va negli spogliatoi sullo 0-1. Nella ripresa è tutta un'altra Virtus, probabilmente la miglior Virtus da inizio stagione. Cormio si incunea e firma il pareggio dopo una manciata di minuti dall'inizio della ripresa. La Virtus Andria accusa il colpo e affonda: Antonelli, con un preciso diagonale, fa esplodere il Petrone. De Pinto, sugli sviluppi di uno schema da calcio di punizione, realizza il tap-in del 3-1. Luca Tesoro stacca indisturbato, servito da De Palma, per il definitivo 4-1. La classifica, guidata dall'Incedit Foggia con 33 punti, vede i biancorossi in undicesima posizione con 12 punti, quattro sopra lo Stornarella quattordicesimo che, oggi, disputerebbe i playout.

Lascia il tuo commento
commenti