"Il risultato in campo è frutto di superiorità e le espulsioni coratine di atteggiamenti scorretti nei confronti del direttore di gara"

Molfetta-Corato, la nota della società per fare chiarezza sull'episodio della bottiglietta

"Condanniamo l'episodio della bottiglietta lanciata. Olibardi era già a terra, ma su invito di Vergari si accascia al suolo tenendosi il capo. I tifosi avversari hanno colpito l'assistente"

Calcio
Molfetta domenica 15 dicembre 2019
di La Redazione
Esultanza Molfetta calcio
Esultanza Molfetta calcio © molfettalive.it

La Molfetta Calcio, attraverso questa nota ufficiale, vuole fare chiarezza su alcuni episodi avvenuti nella giornata odierna, in occasione del match vinto con il Corato per 2-0, per evitare possibili strumentalizzazioni o mistificazioni.

Durante il secondo tempo, un tifoso molfettese ha lanciato una bottiglietta in campo che non ha colpito al volto il giocatore Olibardi (come erroneamente riportato online e in alcune trasmissioni televisive). Lo testimoniano le immagini e, soprattutto, il fatto che il giocatore, già a terra per un contrasto di gioco, si sia subito rialzato per protestare con l'arbitro. Solo dopo alcuni secondi, su invito del capitano neroverde Vergori, si è accasciato al suolo tenendosi il capo. Un atteggiamento quantomeno inqualificabile.

I tifosi ospiti, altresì, hanno gettato oggetti in campo all'indirizzo dell'assistente di linea ricevendo un richiamo esplicito da parte dell'arbitro.

Al di là di quanto avvenuto sugli spalti, non possono essere allo stesso tempo messe in discussione le reti segnate dalla Molfetta Calcio e le espulsioni rimediate dal Corato. Sono oggettivamente frutto rispettivamente di una prestazione in campo superiore e di atteggiamenti scorretti nei confronti del direttore di gara.

Alla luce di quanto riportato sopra, ci auguriamo che il verdetto del campo possa essere accettato con sportività. Noi candanniamo lo spiacevole episodio del lancio della bottiglietta in campo e prenderemo provvedimenti in tal senso.


Lascia il tuo commento
commenti