Domani, al consiglio federale, Molfetta e la sua Molfetta Calcio conosceranno il proprio destino

Notte prima del consiglio federale: Molfetta Calcio è pronta ad esplodere di gioia

La certezza tra i Dilettanti è la sospensione del campionato: troppo onerosi i protocolli sanitari. Si va verso la Serie D, grazie alle parole di Tisci, D'Alesio e Quarto

Calcio
Molfetta martedì 19 maggio 2020
di Angelo Ciocia
Molfetta Calcio
Molfetta Calcio © n.c.

Se la notte prima degli esami porta con sè un carico di emozioni, la notte prima del consiglio federale, a Molfetta, porta scompiglio. Quella confusione mentale e del cuore che è bella da vivere.

Domani, al consiglio federale, Molfetta e la sua Molfetta Calcio conosceranno il proprio destino.

Sono tanti in questi giorni i pareri, le ipotesi sul calcio nostrano dalla Serie A ai Dilettanti. La certezza è una sola: se il comitato tecnico scientifico impone protocolli difficili da rispettare, questi diventano impossibili ed economicamente insostenibili per le squadre di categoria minore.

Tra queste il Molfetta Calcio, forte del suo primato, con sei lunghezze dal Corato a cinque turni dalla fine del campionato. Ma la forza del Molfetta è data dalle parole di Vito Tisci e del presidente onorario Salvatore D'Alesio a Sveva Sport.

"Chi è in testa, giustamente, deve sognare il salto di categoria", è stato il monito del numero uno del calcio. Si andrà, quindi, per il congelamento delle classifiche: le prime saranno promosse, le ultime non saranno retrocesse. Ci sarà, quasi certamente, un numero maggiore di squadre nei Dilettanti che consentirà gironi più equilibrati geograficamente.

Ma non dovrebbe essere un problema di Molfetta che sogna la categoria nazionale e ha colorato di biancorosso balconi, lampioni, cartelloni stradali. Insomma, c'è clima di festa.

A dar manforte ai sogni biancorossi arrivano le parole di Danilo Quarto, presidente della Sly, che proprio durante lo stop imposto dall'emergenza ne ha approfittato per mettere i paletti per la prossima stagione, con il trasferimento a Trani, dove battagliera con la Vigor, presieduta dal molfettese Lanza. Lo United Sly Bari, primo in Promozione, coltiva gli stessi sogni molfettesi. Cambiano le categorie, non i sogni.

"Sarebbe apocalittica una mancata promozione di Molfetta e Sly perchè si tratta di due strade che hanno stradominato il campionato, che hanno maggior numero di punto di distacco rispetto alle altre categorie regionali e provinciali", il commento di Danilo Quarto a Sveva Sport, trasmissione che in questi giorni ha aggiornato gli sportivi pugliesi. E ha colorato di biancorosso i sogni molfettesi.

Lascia il tuo commento
commenti