La ricorrenza

21 maggio 1990: Terracenere vinceva la Mitropa Cup con il suo Bari

Le riflessioni dell'ex centrocampista biancorosso, che fa il punto anche sulla Molfetta Calcio

Calcio
Molfetta giovedì 21 maggio 2020
di Angelo Ciocia
Angelo Terracenere con la Mitropa Cup
Angelo Terracenere con la Mitropa Cup © n.c.

Trent'anni fa il grande successo internazionale del Bari di Matarrese: il 21 maggio 1990, il Bari alzava al cielo la Mitropa Cup. Servì una rete di Perrone, all'undicesimo minuto, per avere ragione del Genoa, in un edizione anomala: visto che la Serie B termine ex aequo tra Bari e Genoa, poi promosse in A, anche la federazione iugoslava portò due partecipanti alla coppa minore europea.

"Ricordo benissimo quella serata, fu una partita memorabile, peraltro l'ultima allo stadio Delle Vittorie - ricorda, commosso, Angelo Terracenere, in campo quella sera - Realizzai l'assist per la rete di Perrone, ma oltre all'aspetto personale, con la vittoria di squadra: la Mitropa Cup, prima del Bari, fu vinta da squadre blasonate come Fiorentina, Bologna, Milan. Ricordare, dopo 30 anni, quella partita e vedere il Bari in serie C, adesso, fa male".

Fa male vedere i Bari in Serie C, ma si alimentano i sogni Serie B. Il Consiglio Federale di ieri, infatti, ha stabilito che la C deve tornare in campo, non senza polemiche. Le stesse polemiche che sarebbero sorte nel caso di stop forzato, con il Bari, probabilmente, penalizzato dalla classifica avulsa e dalla media punti.

"Se gioca la Serie B, non vedo perchè non debba giocare la Serie C - il commento del mediano molfettese - Io avrei optato per la disputa dei soli playoff. Questo ritorno in campo fa bene a squadre come il Bari, di alta classifica e con ambizioni, ma fa male a squadre che in classifica erano proiettate verso il basso, come ad esempio il Bisceglie".

Lo stesso consiglio federale che ha imposto lo stop al dilettantismo e alla sua Molfetta Calcio, di cui fa parte dello staff. "Il Molfetta non si sente in Serie D dopo il consiglio federale. Il Molfetta merita la serie D. Lo dice la classifica, con sei punti di distanza dalla seconda, a cinque giornate dal termine, perdendo una sola partita, ma soprattutto giocando un gran calcio", le parole di Angelo Terracenere.

E uno sguardo a quella che, probabilmente, sarà la Serie D, già da domani, quando la LND deciderà i verdetti del campionato. "Molfetta è una piazza che merita la serie nazionale ed è giusto che ritorni dopo 25 anni dove merita. Spero che qualche sponsor, qualche investitore si avvicini alla Molfetta Calcio: la società quest'anno ha fatto grandi sforzi per regalare questa stagione indimenticabile", chiude l'ex capitano del Bari.

Lascia il tuo commento
commenti