La cronaca del match

Molfetta Calcio di rimonta batte Cerignola

Caprioli e Mingiano ribaltano il vantaggio di Tedesco

Calcio
Molfetta domenica 18 ottobre 2020
di Angelo Ciocia
Esultanza Molfetta Calcio
Esultanza Molfetta Calcio © Molfettalive.it

Tre punti davanti al pubblico amico per la Molfetta Calcio che fa sua una partita maschia con cuore e determinazione. Decisivo l'ingresso di Varriale che ha spaccato in due il match e ha consentito al Molfetta di rimontare l'iniziale svantaggio.

Bartoli schiera Tucci tra i pali, Diallo, Pinto e Dubaz in difesa. A centrocampo Caprioli in cabina di regia, mezzali Marolla e Afri. Sugli esterni Lamacchia e Lavopa, in avanti Montiano e Ventura.
Pazienza risponde con l'under Tricarico in porta, protetto da Allegrini, Acampora e Syku. Alfarano e Russo esterni di centrocampo, mentre nel reparto nevralgico spazio a Conti, Esposito e Muscatello. In avanti Tedesco e Leonetti.

Dopo una fase di studio, è il Cerignola a farsi pericoloso al decimo: decisivo Lavopa sulla linea. Lo stesso 7 molfettese, due minuti poco, spreca da buona posizione. Tedesco spaventa il Poli al minuto 23, Leonetti costringe al miracolo Tucci alla mezz'ora. Caprioli su punizione spezza il buon momento dei dauni che, però, passano al trentacinquesimo: Tedesco va via a Pinto e infila Tucci.
Gli uomini di Bartoli insistono subito e Pinto coglie la traversa poco prima del riposo.

Entra in campo una squadra rivoluzionata nel gioco. Varriale subentra a Lamacchia e spacca la partita. Conquista il fallo da cui Caprioli disegna una gemma meravigliosa (12' della ripresa) e lo stesso esterno avvia l'azione che porta al straordinario gol di Mingiano (17').
Girandola di cambi da un lato e dall'altro, prima del miracolo di Tucci su Allegrini sugli sviluppi di un corner. Tedesco va via a Dubaz, ma calcia fuori. Molfetta resta in dieci: il subentrato Romano resta a terra, non c'è un 2002 in campo. Con cuore, sudore e anima il fortino biancorosso regge e conquista la seconda affermazione casalinga, la prima davanti al pubblico amico.

Lascia il tuo commento
commenti