La Fulgor, causa positività di un suo atleta, non ha giocato il match contro Palo

Domenica amara per Virtus e Borgorosso

L'unico sorriso della domenica arriva dalla Molfetta Calcio

Calcio
Molfetta domenica 18 ottobre 2020
di La Redazione
Molfetta Calcio
Molfetta Calcio © n.c.

L'unico sorriso della domenica calcistica lo regala la Molfetta Calcio, capace di imporsi, al Poli, per 2-1 contro l'Audace Cerignola. Al vantaggio ospite di Tedesco, nella prima frazione di gioco, è seguita la grande rimonta molfettese con una punizione capolavoro di Caprioli e un gran bolide di Mingiano che accarezza la traversa e supera la linea. Gli uomini di Bartoli restano senza 2002 perchè il subentrato Romano si fa male seriamente: i biancorossi resistono al forcing ospite e dopo sette minuti di recupero esplode la gioia del Paolo Poli con capienza ridotta.

Va male, invece, alle altre due molfettesi. Il Borgorosso resta a un punto in classifica dopo la trasferta di Acquaviva, ospite del Football Acquaviva. I biancorossi sono passati in svantaggio al sesto minuto, poi il solito Sallustio rimette a posto le cose, prima della seconda e definitiva rete locale che spegne ogni velleità molfettesi.

Male anche l'esordio della Virtus al Petrone. I biancorossi di mister Presutto, ex del match, incassano un 3-1 casalingo ad opera della Nuova Daunia Foggia, una delle formazione più attrezzate dell'intero girone A di Prima Categoria. L'ex squadra allenata da Presutto passa in vantaggio, poi è Guadagno a pareggiare il match. I neroverdi foggiani rimettono la testa avanti, poi complice anche il doppio giallo a De Pinto, chiudono il match su una bellissima punizione che scavalca l'incolpevole Xhafaj.

La Fulgor Molfetta, in Seconda Categoria, invece non ha giocato il match contro Palo per via della positività al covid di un proprio atleta.

Lascia il tuo commento
commenti