La certezza è aver evitato i playout con la nuova formula che prevede playoff per le prime 4, fine della stagione sportiva per la quinta e playout dal sesto al decimo posto

Pallavolo Molfetta, rimonta e vittoria contro Lecce

I biancorossi perdono il primo set 29-17, poi vincono i successivi tre parziali (19-25, 19-25, 15-25). Domenica sfida contro Grottaglie: se Molfetta conquista un punto saranno playoff matematicamente

Volley
Molfetta domenica 10 marzo 2019
di Angelo Ciocia
Selfie vittoria della Pallavolo Molfetta
Selfie vittoria della Pallavolo Molfetta © n.c.

Sacrifio, sudore e successo. E' con queste "3 s" che la Pallavolo Molfetta fa sua la trasferta salentina, battendo in rimonta il Lecce per tre set ad uno. Prima dell'ormai consueto e abituale selfie post vittoria, "quarta s" dei week end pallavolistici.

Il Lecce, relegato nella zona playout della classifica, parte forte e, al fotofinish, sorprende la Pallavolo Molfetta, battendola 29-27 nel primo parziale.

Molfetta non ci sta e rialza la china. Due set praticamente in fotocopia: secondo e terzo parziale si chiudono 19-25 per i biancorossi di mister Avellis. Più schiacciante la prova nel quarto game: bomber Fiorillo e compagni si impongono 25-15 aggiudicandosi l'intera posta in palio.

Una vittoria che vale il terzo posto, una remuntada folle e impensabile a inizio gennaio.

Dopo questa giornata il Grottaglie comanda la classifica con 39 punti, inseguita dal Racale-Alliste a quota 38; Pallavolo Molfetta e Atletico Sammichele terze a quota 35 punti, con i molfettesi in vantaggio rispetto al Sammichele. Al quinto posto il Polignano, fermo a 32 punti.

Domenica prossima, al PalaPoli, si chiude la regular season; avversario di turno il Grottaglie, capoclassifica. Con un punto i biancorossi sarebbero matematicamente ai playoff, ma la certezza, per questa stagione, è di aver evitato i playout: la nuova formula prevede che le prime quattro si qualifichino per i playoff, la quinta termina la stagione, mentre dal sesto al decimo posto si lotta per i playout.

Per il sogno playoff mancano le "3s": sacrificio, sudore e successo. E magari, un selfie, anche contro il Grottaglie.

Lascia il tuo commento
commenti