Intervenuto anche il vescovo Mons. Cornacchia

Un campo incolto diventa un angolo pieno di verde

Si è concluso il progetto “ApertaMente in Orto” svoltosi nei giardini del Seminario Vescovile a Molfetta

Attualità
Molfetta mercoledì 06 dicembre 2017
di La Redazione
Il vescovo Monsignor Cornacchia ha piantato un albero d'olivo
Il vescovo Monsignor Cornacchia ha piantato un albero d'olivo © n.c.

Il 3 dicembre l’associazione ApertaMente ha organizzato la “Festa dell’albero”, in occasione non solo della giornata di sensibilizzazione sulla disabilità ma anche come evento conclusivo del progetto “ApertaMente in Orto” svoltosi nei giardini del Seminario Vescovile a Molfetta.

Grazie all’istruttrice Francesca Petruzzella i bimbi e i ragazzi hanno avuto modo d’imparare a seminare, piantare ed hanno visto con i loro occhi spuntare, fiorire e crescere il tutto. Un campo incolto , da inizio ottobre, ha ripreso vita trasformandosi in un angolo verde.

In questa occasione oltre al presidente ed ai membri dell’associazione sono intervenuti Sua Eccellenza Mons. Domenico Cornacchia, vescovo di Molfetta, che con i ragazzi ha piantato un albero di olivo, e l’assessore alle Politiche sociali Ottavio Balducci per i consueti saluti istituzionali.

L’associazione ha poi regalato al Seminario cinque alberi: uno d’olivo, uno di nespolo, uno di ciliegio, uno di mela annurca ed infine uno di carrubo. Come la terra va arata, seminata e necessita di costanti cure così noi ci prendiamo cura dei nostri bimbi e ragazzi, piccoli fiori che stanno sbocciando. Menti da coltivare che daranno i loro frutti migliori. L’esperienza delle loro vite li forgerà, alcuni di loro impareranno a resistere alle intemperie della vita, altri si lasceranno levigare smussando i loro angoli ed insieme proseguiranno il loro percorso di vita con noi.

“Questo è ciò che abbiamo imparato – specificano dall’associazione – da questo progetto oltre a tutto il resto. Non possiamo che ringraziare per questo la nostra presidente Lidia de Trizio, per la sua pazienza e tenacia, l’istruttrice Francesca Petruzzella per averci insegnato tanto, don Luigi Caravella per la disponibilità e la fiducia concessaci, Sua Eccellenza il Vescovo Mons. Domenico Cornacchia per averci permesso di utilizzare i giardini del Seminario Vescovile facendoci sentirci come se fossimo a casa nostra. Tante altre avventure ci aspettano. Grazie a tutti per esserci”.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette