Manutenzione straordinaria della programmazione 2015-2017

Sicurezza antisismica, dalla Regione fondi per la "Pascoli" e "Don Cosmo Azzollini"

Per oltre 50 milioni di euro, saranno finanziati 102 interventi presso istituti scolastici pugliesi, due dei quali ubicati a Gravina in Puglia

Attualità
Molfetta mercoledì 07 febbraio 2018
di La Redazione
Scuola Elementare Don Cosmo Azzollini
Scuola Elementare Don Cosmo Azzollini © n.c.

"Saranno 1.739 gli interventi di messa in sicurezza antisismica di edifici scolastici, in Italia, finanziati con 1 miliardo e 58 milioni di euro stanziati dalla Legge di bilancio per il 2017 (numero 232 del 2016). Nel sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è stato pubblicato l’elenco dei Comuni beneficiari delle risorse [da qui]. Finanziati interventi in favore di 102 istituti scolastici pugliesi che beneficeranno complessivamente di circa 56 milioni di euro."

A confermarlo, con una nota a mezzo stampa, è il consigliere regionale Enzo Colonna. "Questo risultato - spiega il capogruppo di “Noi a Sinistra per la Puglia” - è stato ottenuto grazie alla ricognizione degli interventi realizzabili operata dalla sezione regionale “Istruzione e Università” e deliberata dalla giunta regionale su proposta dall’Assessore all’Istruzione, Sebastiano Leo. In particolare, di tali risorse, circa 25 milioni e 690 mila serviranno a realizzare 27 interventi tra quelli di adeguamento sismico e nuove costruzioni, tutti già previsti dalla programmazione triennale 2015 - 2017. La somma residua sarà utilizzata, invece, per interventi strutturali o di manutenzione straordinaria su altri 75 istituti pugliesi, resisi necessari in seguito a indagini diagnostiche eseguite su solai e controsoffitti, e selezionati in base a criteri di priorità approvati dalla stessa delibera di Giunta."

"Si tratta - aggiunge Colonna - di un importante e strategico investimento della Regione su qualità e stabilità del patrimonio edilizio destinato all’istruzione e quindi sulla sicurezza di migliaia di studenti, docenti e operatori del mondo della scuola.

Diversi gli edifici scolastici della terra di Bari beneficiari delle risorse stanziate: le scuole primarie e dell’infanzia “Garibaldi” e “IV Novembre” di Altamura (rispettivamente 250 e 200 mila euro); a Gravina la scuola primaria “San Domenico Savio” (67.500 euro) e la secondaria di primo grado “Ettore Pomarici Santomasi” (396.000 euro); la primaria “Via Verdi” di Grumo Appula (1 milione di euro); la scuola primaria di Viale della Resistenza dell’istituto comprensivo “Davanzati” di Palo del Colle (700.000 euro); il nuovo edificio della scuola secondaria di primo grado “Giovanni XXIII” a Corato (1 milione e 500 mila euro); la scuola “Dante Alighieri” (700.000 euro) e la “De Amicis” (390.000 euro) di Modugno; la scuola “Fortunato” di Bitetto (1.500.000 euro); la scuola dell’infanzia “Regina Margherita” e la nuova costruzione “Duse” di Bari (rispettivamente, 700.000 e 1.500.000 euro); l’istituto comprensivo “Giovanni XXIII-Falcone” di Adelfia (700.000 euro); la scuola “Sylos” di Bitonto (300.000 euro); la scuola “Rodari” di Capurso (55.000 euro); la scuola primaria “Settanni” di Rutigliano (100 mila euro); la scuola media “Manzoni” di Sannicandro di Bari (800.000 euro); la scuola dell’infanzia “Via Fiume” di Mola di Bari (700.000 euro); l’istituto “Bosco-Alighieri” di Giovinazzo (228.000 euro); la scuola elementare “Azzollini” e la scuola media “Pascoli” di Molfetta (rispettivamente, 550.000 e 1.436.000 euro).

Ringrazio l’Assessore Leo e la sezione regionale “Istruzione e Università” per l’importante e tempestivo lavoro compiuto. Questo significativo stanziamento di risorse da parte del Ministero è un ulteriore conferma della particolare attenzione che la Regione Puglia sta dedicando al miglioramento delle condizioni strutturali degli edifici scolastici, elemento imprescindibile per una migliore qualità dei servizi educativi e formativi."

Lascia il tuo commento
commenti