La tappa sarà la prima di un percorso che coinvolgerà altre zone molfettesi

Rampa in cala S.Andrea, le precisazioni del Comune

La questione ha fatto molto parlare nelle ultime ore

Attualità
Molfetta sabato 11 agosto 2018
di La Redazione
La nuova rampa per i diversamente abili in calo S.Andrea
La nuova rampa per i diversamente abili in calo S.Andrea © molfettalive.it

La questione “scivolo”, quello installato in cala S.Andrea per consentire un più agevole accesso al mare ai diversamente abili, continua a far parlare. Dopo il provvedimento dell’amministrazione, nelle intenzioni del Comune il primo step di un percorso finalizzato all’accessibilità delle spiagge a tutti, sono state molte le polemiche. In primis sul fatto che cala S.Andrea non sia in realtà balneabile.

Una contestazione a cui il Comune risponde lanciando un messaggio ben preciso. La polemica è considerata strumentale e lo scivolo serve in primis a consentire ai diversamente abili di raggiungere la spiaggia, di arrivare alla caletta, anche senza farsi il bagno. L’installazione di questa particolare pedana, in tal senso, si pone come una mano tesa proprio a loro. La decisione è stata accolta positivamente dalla gente e dal mondo del sociale, e lo conferma il fatto che per la fruizione dello scivolo siano coinvolte direttamente proprio alcune associazioni di volontariato.

Proprio per questo, specificano dal Comune, ora si punta a guardare già oltre: a generalizzare i benefici dello “scivolo” anche in altri punti della città.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • salvatore Azzollini ha scritto il 12 agosto 2018 alle 14:23 :

    altri soldi sprecati,,,,,, quanto dureranno con il materiale di cui sono fatte ??????? !!!!! a Ottobre saranno un cumulo di rottami Rispondi a salvatore Azzollini