Molfetta - mercoledì 08 febbraio 2017 Cronaca

Dramma sfiorato

Tenta il suicidio, salvato dalla moglie e dalle forze dell'ordine

L'episodio ieri. Fondamentale è stato l'intervento della familiare, dei carabinieri, del 118 e dei vigili del fuoco

Carabinieri Molfetta © Comando Provinciale Carabinieri
di La Redazione

Un pericolo sventato. Un suicidio evitato grazie all’intervento congiunto di una familiare, dei carabinieri, del 118 e dei vigili del fuoco.

È successo ieri a Molfetta, ma l’episodio si pone sulla scia di una serie di situazioni simili avvenute, per citare gli ultimi casi, a Monopoli e Bari.

Tutto parte da un sms inviato da un uomo alla moglie. Un messaggio con poche parole e la volontà espressa in modo netto di porre fine alla sua vita. La moglie si allarma e dà l’allarme. Mentre corre a casa, chiama i carabinieri, che a loro volta mettono in moto il 118.

La donna arriva a casa e trova l’uomo con un tubo del gas in bocca. Apre le finestre e salva il marito, mentre di lì a poco interverranno carabinieri, 118 e vigili del fuoco.

Al di là dei motivi del gesto, ciò che conta, in questi casi, è il lieto fine. Grazie a un esemplare lavoro di squadra.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo