Sconfitta per la Virtus

ll ruggito della Molfetta Sportiva

Superato in trasferta l'Atletico Vieste. Vincono anche Molfetta Calcio e Borgorosso

Calcio
Molfetta lunedì 20 marzo 2017
di Luigi Caputi
I festeggiamenti della Molfetta Calcio dopo la vittoria con la Rinascita Rutiglianese © n.c.

Quando meno te l’aspetti. La Molfetta Sportiva è tornata alla vittoria ieri pomeriggio nel più sorprendente dei modi: su un campo difficile come quello dell’Atletico Vieste, contro una compagine in lotta per i playoff, dopo un mese di sconfitte ininterrotte (quattro consecutive).

Gli uomini di Lanza hanno affrontato a viso aperto un avversario superiore sul piano tecnico, e sono stati alla fine premiati. Un’ottima prima frazione degli ospiti è stata coronata dal gol del vantaggio firmato al 38’ da Senè.

Nella ripresa i molfettesi hanno sofferto la pressione offensiva dei padroni di casa, e hanno subìto al 64’ il pareggio siglato da Saani. La risposta biancorossa è stata veemente: al primo tentativo è arrivato il nuovo vantaggio di Triozzi, autore di una gran conclusione dalla distanza che non ha lasciato scampo all’estremo difensore garganico.

L’ultimo quarto d’ora è stato condizionato dall’espulsione di Amoruso: il team di Lanza ha resistito strenuamente agli assalti nemici, e dopo il triplice fischio ha potuto esultare. Il successo di ieri scaccia momentaneamente il pericolo retrocessione diretta: la Molfetta Sportiva si è infatti portata a quota 22, penultima con un margine di vantaggio di quattro punti sul fanalino di coda Hellas Taranto.

Con tre giornate al termine della regular season, è quasi matematica la certezza di non salvarsi direttamente. Al massimo, se riuscirà a non peggiorare l’attuale situazione di classifica, la squadra molfettese disputerà i playout.

La Molfetta Calcio disputerà invece i playoff del campionato di Promozione. Questa, del resto, non è una novità: da inizio stagione i biancorossi navigano su acque di alta classifica, e da almeno un mese sono certi di terminare la regular season tra le prime cinque forze della graduatoria.

Ieri pomeriggio, in casa contro la Rinascita Rutiglianese, è giunta la quarta vittoria consecutiva. Di fronte al fanalino di coda del girone A è stato ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. 1-0 al termine di un march poco esaltante: decisiva è stata la rete di Visaggi al 64’.

I molfettesi si portano a quota 54, consolidano la terza posizione e continuano a sperare in un improbabile ma non impossibile crollo del Corato (seconda con 57 punti). Le inseguitrici, intanto, hanno rallentato la loro marcia e ridimensionato la loro minaccia: il Fortis Altamura non è andato oltre il 2-2 con il Monte Sant’Angelo; lo Sporting Ordona è stato sconfitto per 3-1 dal Trulli e Grotte. Inevitabile, in una situazione del genere, proiettarsi con la mente già ai playoff: nelle ultime tre giornate difficilmente cambierà qualcosa per la Molfetta Calcio.

In Prima Categoria la Virtus ha ottenuto un k.o. che potrebbe risultare tristemente decisivo. In casa contro il Celle San Vito (ma in realtà si è giocato sul Comunale di Terlizzi per indisponibilità di campi a Molfetta) la squadra di Mininni è stata travolta per 3-0.

I gol di Lonigro, Capotosto e Comperchio hanno tagliato le gambe alla compagine virtussina. Dopo una prima frazione chiusa sul doppio vantaggio dai foggiani, è giunto il 3-0 nella ripresa. I molfettesi restano l’ultima forza del girone A con 18 punti, due lunghezze di ritardo rispetto alla zona playout.

Evitare la retrocessione diretta in Seconda appare al momento un’impresa ardua. Il calendario non è favorevole agli uomini di Mininni: domenica prossima sarà affrontato in trasferta un cliente a dir poco scomodo, il Terlizzi secondo in classifica; nella domenica successiva ci sarà il turno di riposo; nell’ultima giornata sarà ospitato il Giovinazzo. La strada è in salita.

La Virtus proverà a percorrerla per raggiungere una difficile destinazione, ma non sarà totalmente padrona del proprio destino. Occorrerà anche una duplice mano, proveniente dalla sorte e dalle dirette concorrenti.

La Borgorosso invece, dopo il turno di riposo, è tornata a giocare e a vincere ieri pomeriggio. Al Petrone è stato sconfitto in rimonta lo Sporting Apricena. Al vantaggio ospite di Ferrara hanno risposto le reti molfettesi di Petrone e Uva. Gli uomini di Patruno si sono così portati a quota 35 in classifica, in quarta posizione, ovvero in piena zona playoff.            

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette