Calcio, Annese e la Soccer Atletico Molfetta

Parla il mister della compagine di Mauro Lanza

Calcio
Molfetta mercoledì 28 luglio 2010
di La Redazione
© n.c.

Vincenzo Alberto Annese, il "salvatore della Soccer Atletico Molfetta".

L'ex calciatore di Venezia, Martina Franca, San Marino, Noicattaro, Termoli, e Altamura, laureato in scienze motorie e ora neo allenatore di calcio base Uefa B, dopo aver lasciato il calcio giocato per una serie di infortuni che gli hanno compromesso seriamente la carriera a soli 22 anni è pronto per guidare nuovamente la compagine di Mauro Lanza nel campionato di Promozione.

La salvezza, raggiunta proprio sotto la sua guida dopo un inizio difficile (a dicembre era stato esonerato l'allenatore Vincenzo Pellegrini) era stata ottenuta grazie al suo lavoro di ricompattamento del gruppo.

«Il nostro punto di forza era la disponibilità di under molto dotati sia fisicamente che tecnicamente» dichiara Annese. «Siamo scesi in campo anche nelle finali play out con 5 under e con ragazzi dell'88; credo siamo stati la squadra di promozione più giovane della Puglia».

«Il mio compito - prosegue la sua analisi - è stato quello di valorizzare le loro caratteristiche mantenendo un giusto assetto tattico, indicando loro la personalità giusta per affrontare la partita, soprattutto nelle fasi finali di questo difficile torneo».

Annese ringrazia tutti, Lacavalla, Diniddio Ramohito, Gadaleta e Acquaviva, il bomber Lobascio, il registra Milella, i terzini Daluiso e Dibitonto, le ali Rana e La Serra, i centrali difensivi Cannone, Caricola e De Candia e il portiere Leuzzi. Senza dimenticare il direttore sportivo Giuseppe Annese (anima della società) l’addetto stampa Alessandro Cuocci e il vicepresidente Pino Amato.

«Ammetto di essermi beccato più di una volta con il presidente Lanza» continua Annese, «ma in fondo ci sta tutto; anzi a lui devo un grazie personale per avermi offerto questa splendida opportunità che mi gioverà in termini di esperienza nel prosieguo della mia carriera».

A volte sentiva la voglia di ritornare in campo? «Si moltissimo. A volte l’ho anche fatto per rimediare al verificarsi di squalifiche o infortuni. Ma non vi nascondo che scendere in campo con la paura di farsi male è tutta un’altra cosa... Sentirsi già vecchio calcisticamente a 25 anni per i numerosi infortuni lascia una paura interna notevole durante le varie azioni di gioco».

E la stagione alle porte? «Tutto è ancora da vedere, dipende dagli esiti della ricerca degli sponsor e da quanto vorrà puntare il presidente Lanza».

«Intanto vogliamo costruire un organico di under 18 che sia un utile serbatoio per la prima squadra nonchè il futuro di questa società; per questo siamo alla ricerca di ragazzi nati tra il '91 e il '93 che ci rendano competitivi anche nel campionato regionale di under 18».

L’obiettivo della società è quello di gestire al meglio i nuovi acquisti e trattenere i migliori giocatori dello scorso campionato, confermando Leuzzi, Lobascio, Dibitonto, Cannone, La Cavalla, Diniddio, Ramohito, e gli under Gadaleta, Acquaviva.

«L’unico rammarico rimane il non essere riusciti a far avvicinare il pubblico a questa società che ha bisogno del sostegno molfettese, rimanendo ora come ora l’unica vera realtà del calcio cittadino», chiosa Annese, che insegue sempre il sogno di allenare una squadra professionistica.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • amotommaso1 ha scritto il 01 agosto 2010 alle 14:45 :

    Ma se in tutta Italia si sa che era solo un prestanome e che la formazione e tutto il resto la faceva il mitico Lanza Mauro, ma se tutta l'Italia sa che nelle squadre sopracitate non ha fatto neanche un minuto di partita ma se tutta l'Italia sa che se non fosse per gli under Ramohito, Lanza, Acquaviva e Di NIdio la squadra sarebbe già in prima categoria, dispiace per la giovane età, ma la dignità e lo stare zitto al momento giusto non ha età. Rispondi a amotommaso1

  • ilministro ha scritto il 01 agosto 2010 alle 11:21 :

    l'invidia è una brutta bestia...una volta tanto che un giovane molfettese dimostra carisma e personalità e raggiunge dei risultati insperati partono le (inutili critiche). grande mister!!! Rispondi a ilministro

  • unoacaso ha scritto il 31 luglio 2010 alle 12:33 :

    Ragazzi esonero lampo di Allegri al Milan...le testate giornalistiche più importanti d'Italia riportano in pole position per la panchina Annese...ma lui rifiuta...la piazza non è all'altezza della sua fama!!! VATT KOULC VA... Rispondi a unoacaso

  • dnet ha scritto il 30 luglio 2010 alle 09:11 :

    mitico albe! Rispondi a dnet

  • HooligansMolfetta ha scritto il 30 luglio 2010 alle 07:41 :

    IL pubblico?? ahahah ma se era una taratnella ogni domenica!! unica societaò a molfetta?? ma se l'anno scorso nn si sapeva neanke cm si kiamavava tra giornali testate e tv: Soccer modusgno, SOCCER/ATLETICO, SOCCER MODUGNO-MOLFETTA ecc ec ahahahah Rispondi a HooligansMolfetta

  • capello ha scritto il 29 luglio 2010 alle 13:38 :

    Sono sicuro che per modestia ha evitato di ricordare che ha militato anche nella Juventus, Barcellona, nel Pizzighettone e Atletico Molfetta. Molfetta aveva un talento e nessuno lo sapeva ??? Che distratti !!! Rispondi a capello

  • interistadoc ha scritto il 29 luglio 2010 alle 09:21 :

    calciatore di quali squadre???? ma famm u piacer!!!!! tanto si sa che li comanda il mitico LANZA MAURO.......... Rispondi a interistadoc