Dopo la vicenda di via don Francesco Samarelli, arriva l'appello dei residenti di altri quartieri

Incuria del decoro urbano: degrado nel quartiere Arbusto e in piazza Mentana

"Via don Francesco Samarelli è stata ripulita. Lo stesso trattamento non viene riservato alle strade e ai marciapiedi del quartiere Arbusto, che versano in uno stato di degrado"

Attualità
Molfetta sabato 17 aprile 2021
di La Redazione
Piazza Mentana
Piazza Mentana © n.c.

Sulla scia della vicenda che ha interessato, solo pochi giorni fa, via don Francesco Samarelli, ecco che da altri quartieri molfettesi giunge l'appello dei residenti, stanchi delle condizioni di incuria ed abbandono del verde cittadino.

Non molto distante dalla cosiddetta "strada alberata", recentemente ripulita e restituita al decoro urbano, nel quartiere Arbusto la situazione appare abbandonata a sè stessa.

Le parole di un segnalatore della zona, infatti, non lasciano spazio ad equivoci.
"Ho appreso che via don Francesco Samarelli è stata ripulita dalle erbacce che la infestavano - comincia - Lo stesso trattamento, però, non viene riservato alle strade e ai marciapiedi del quartiere Arbusto, che versano in uno stato di estremo degrado. Nonostante le segnalazioni e le denunce degli abitanti della zona, recapitate alla Società Multiservizi, l'A.S.M. e all'Assessore ai lavori, il problema è rimasto irrisolto".

Scenario simile anche presso la "villetta" sita in piazza Mentana, storica e frequentata area verde del quartiere di ponente. Erbacce alte, cespugli cresciuti a dismisura e aiuole incolte sono quanto di più evidente salti all'occhio, passeggiando nella zona.

Un fil rouge, quello dell'incuria per il verde cittadino, che lega ed accomuna molti quartieri della città, piagati evidentemente dalle stesse problematiche.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria Rossi ha scritto il 20 aprile 2021 alle 15:58 :

    E come mai fino a qualche mese fa questi quartieri non erano piagati? Volete dire che fino a qualche mese fa la città non ha mai avuto di questi problemi? Forse ora il fil rouge non aggrada più qualche escluso? Rispondi a Maria Rossi