La storia

Si spegne Tonino Tarzèn, simbolo semplice di Molfetta

Pescatore subacqueo, sempre con la sua bici, è uno dei pezzi storici di Molfetta

Attualità
Molfetta domenica 02 maggio 2021
di La Redazione
Tonino Tarzan
Tonino Tarzan © Antonio Coppolecchia

Molfetta perde un pezzo della sua storia e della sua tradizione, un uomo che ha un nome, Nicola Antonio Sciancalepore, ma soprattutto un nomignolo che l'ha accompagnato per tutta la vita, Tarzan. Alle nostre latitudini, Tarzèn.

"Ci ha lasciato, a noi il compito di condurlo nel suo ultimo viaggio senza la sua amata bicicletta", scrivono dall'agenzia funebre che ne curerà l'ultimo saluto.

Pescatore subacqueo, gran cultore di pesca, marineria e mare in genere,  è conosciuto come Tarzan per la mitica fascia che porta sempre in fronte e per il fisico scultoreo, spesso in bella vista perché con la sua amata e inseparabile bicicletta, la maglietta, nella bella stagione, era un optional.

Nota anche la sua poesia del mare. Con una particolarità: qualora si trovasse una donna in zona, era obbligatorio il baciamano finale.

Ma oltre al mare, Tonin Tarzen è stato un grande portiere nelle interminabili partite dell'epoca, rigorosamente per strada.

Per lui anche una partecipazione ad un talk show sui personaggi storici delle città: meravigliò la sua capacità di parlare di filosofia.

Non si vedeva più in giro da anni. E quelle poche volte lo si vedeva fiacco e stanco. Ma sempre con la sua forza e la sua voglia di parlare di mare.

Oggi se ne va un figlio del mare. Se ne va Tonino Tarzèn.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • pilippo2 ha scritto il 03 maggio 2021 alle 05:54 :

    😢😢 R. I. P. 🙏🙏🙏 Quante serate passate sul porto con la chitarra, cavaliere e gentile con le donne, baciamano e poesia... in paradiso ti accolgano gli angeli, riposa in pace... 🙏🙏😢😢 Rispondi a pilippo2

  • Diego Montrone ha scritto il 02 maggio 2021 alle 19:07 :

    A fine anni 80 lo vedevo, di inverno, correre a torso nudo e la bandana, da Giovinazzo a Molfetta... RIP Tarzan di Molfetta... Rispondi a Diego Montrone

  • Corrado Pisani ha scritto il 02 maggio 2021 alle 18:56 :

    Un'anima semplice e candida che (mi sembra) ultimamente dedicava il suo tempo a rendersi utile presso la chiesa dell'Immacolata Concezione. Trascorreva parte del suo tempo a leggere, seduto quasi sempre sul gradino della sua dimora. Rispondi a Corrado Pisani