Prematuramente scomparso all'età di 55 anni, nell'agosto del 2016

Cinque anni fa ci lasciava Guglielmo Minervini

Sindaco dal 1994 al 2000,Gugliemo Minervini fu uno dei più attivi motori propulsori del cambiamento sociale e civile molfettese e non; promotore di una politica viva e, nel proprio piccolo, rivoluzionaria

Attualità
Molfetta lunedì 02 agosto 2021
di La Redazione
Guglielmo Minervini
Guglielmo Minervini © n.c.

Sono già trascorsi cinque anni dalla prematura scomparsa del compianto Guglielmo Minervini. 

Cinque anni da quando la città di Molfetta e la politica tutta hanno perso uno dei più attivi motori propulsori del proprio cambiamento sociale e civile. Sindaco dal 1994 al 2000, Guglielmo Minervini si fece promotore di una politica nuova, viva e, nel proprio piccolo, rivoluzionaria.

L'incontro con un altro punto cardine della nostra molfettesità, l'amatissimo don Tonino Bello, segnò l'orientamento della sua "politica gentile" e fu per lui di grande ispirazione. La sensibilità culturale che lo contraddistingueva lo rese fautore di innumerevoli progetti, molti dei quali rivolti ai giovani e ai loro percorsi di avviamento al lavoro.

Anche il suo impegno a livello regionale fu, senza dubbio, degno di nota: illustre interprete della Primavera pugliese che prese le mosse a partire dal 2005.

Solo qualche mese fa, Molfetta ne ha ricordato il compleanno. Il 22 gennaio scorso, infatti, Guglielmo avrebbe compiuto 60 anni.
Oggi, con immutato affetto, Molfetta ne ricorda il valore politico e soprattutto umano nel giorno dell'anniversario della sua morte.

Lascia il tuo commento
commenti