Un evento contro la violenza sulle donne

"Non la picchiare così": presentato il libro di Francesco Minervini

Una testimonianza che lascia senza fiato

Attualità
Molfetta venerdì 26 novembre 2021
di Sara Fiumefreddo
"Non la picchiare così", presentato il libro di Francesco Minervini © nc

«Io sono un tramite di questa storia e stasera la trasmetto a voi, affinché possiate esserne testimoni».

Questo l'incipit di Francesco Minervini, autore del libro "Non la picchiare così", durante la presentazione organizzata dall'associazione culturale Symposium e dall'associazione Avis di Molfetta in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. 

Il racconto vede al centro Maria, nome fittizio, testimone di giustizia del più grande processo antimafia pugliese e di uno dei più eclatanti processi italiani. Maria, proveniente da una famiglia per bene, è una donna tradita dalla vita, dall'amore e dagli affetti che, nonostante questo, sceglie di stare dalla parte della verità. 

La sua storia è una grande lezione di vita: ci insegna che la lotta contro la mafia e la violenza necessita di una rete sociale, che tuteli le vittime e sia compatta per smascherare i carnefici. 
La sua esistenza è provata e privata, della sua identità, della sua quotidianità, dei suoi diritti. 
«Il libro è stato scritto in seconda persona, mi sono rivolto direttamente a lei - spiega l'autore - è stato spontaneo impostarlo così, perché la nostra corrispondenza è durata sette, otto mesi».

Rimettere insieme i pezzi di una storia così drammatica è stato impossibile per Maria, ma un atto di coraggio per l'autore, come uomo prima ancora che come scrittore. 
L'incontro, moderato da Maria Chiara de Candia, è stata anche l'occasione di un confronto con la dottoressa Rosalinda Mininni, psicologa e psicoterapeuta. 

Il suo intervento è seguito ad una lettura di uno stralcio del libro, curata da Anna Maria Tota. 
«In queste pagine ho ritrovato la storia di persone che incontro nel mio lavoro - afferma la psicoterapeuta - le stesse a cui ricordo sempre di avere il coraggio che ha avuto Maria: il coraggio di amarsi».

E di dare avvio a quella storia d'amore lunga tutta la vita.

Lascia il tuo commento
commenti