Tra bellezza e solidarietà

"Il look che ti dona": si avvia il progetto nel salone di Salvo Binetti

Ogni martedì tagli gratuiti su prenotazione per la donazione di ciocche

Attualità
Molfetta venerdì 27 maggio 2022
di Sara Fiumefreddo
Salvo Binetti
Salvo Binetti © MolfettaLive.it

Un grande inizio per il parrucchiere ed hair stylist Salvo Binetti, per l'associazione "Un Angelo per capello" ma soprattutto per i pazienti oncologici che non possono sostenere le spese di una parrucca per affrontare la lotta contro la malattia. 

Nel salone di Salvo Binetti sito nella 167 si è inaugurata ieri stera l'iniziativa "Il look che ti dona". Ogni martedì, su prenotazione, sarà possibile recarsi nei saloni di Molfetta e di Bari per un taglio gratuito, destinato alla donazione di una ciocca di capelli per supportare soggetti affetti da malattie oncologiche. Tre donatori hanno dato il via al progetto, sottoponendosi al taglio della ciocca in cambio di un look fresco e leggero. 

«Desideravo da tempo avvicinarmi a questo progetto, tantissime persone mi chiedevano di donare i capelli - racconta Binetti - e sono venuto a conoscenza dell'iniziativa proprio tramite la mia clientela».
Una clientela solidale e premurosa quanto lo stesso hair-stylist.  «Lavoriamo con i look e sappiamo quanto sia importante il taglio, soprattutto per una donna -  continua - per questo motivo, dopo aver donato i capelli, ci occupiamo di sistemare il taglio e di renderlo armonioso».


Sulla stessa lunghezza d'onda le parole di Valentina de Marino e di Marco Ficarra, rispettivamente presidente e vicepresidente dell'associazione "Un Angelo per Capello", nata nel 2014 a Santeramo in Colle. 
«Siamo stati contattati tramite email come accade con altre associazioni interessate al nostro operato - spiega Ficarra - ed eccoci qua».


Decisivo il passaparola, che ha permesso a molta gente di avvicinarsi al progetto. Un'iniziativa che cambia la vita a chi si trova in difficoltà che appaiono insormontabili. 
«Il progetto si è ampliato perchè ricevevamo richieste e sentivamo di non poterle rifiutare - dichiara la presidente - una parrucca può davvero aiutare a concepire la malattia in maniera diversa».


L'associazione si occupa di fare da tramite tra chi è interessato alla donazione di capelli e le aziende che producono le parrucche per i malati oncologici. Le ciocche donate vengono usate per scopi commerciali, in cambio di parrucche sintetiche, che hanno costi più accessibili oltre che un trattamento più agevole.


Il salone di Salvo Binetti è pronto a unire bellezza e solidarietà.

Lascia il tuo commento
commenti