La giovane studentessa del liceo Fornari, con altre due compagne del primo anno, aveva partecipato, su iniziativa della Prof. Piscitelli, docente di diritto, ad un concorso indetto dal MIUR sul Consiglio d’Europa

Il Consiglio d’Europa invita la giovane studentessa Maria Palombella

Maria, con riferimento al caso Eitan e alla crisi ucraina, ha incentrato il proprio intervento sulla necessità che l’Europa tuteli i minori

Attualità
Molfetta venerdì 27 maggio 2022
di La Redazione
Il Consiglio d’Europa invita Maria Palombella
Il Consiglio d’Europa invita Maria Palombella © n.c.

Maria Palombella, giovane concittadina di 16 anni, lo scorso 23 maggio ha partecipato alla Festa d’Europa 2022, evento organizzato dalla sede veneziana del Consiglio d’Europa per celebrare la fondazione del Consiglio d'Europa e la nascita dell'Unione Europea.

Luisella Pavan-Woolfe, Direttrice della Sede italiana del Consiglio d'Europa, ha invitato la giovane concittadina a salire sul palco accanto a Maurizio Molinari, Capo dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo e Rappresentante in Italia della Commissione europea, Giorgio Anselmi, Presidente della Casa d’Europa di Verona e Andrea Tomaello, Vice Sindaco del Comune di Venezia costretto ad abbandonare la cerimonia per impegni istituzionali.

Maria, con riferimento al caso Eitan (il bambino travolto dalla sciagura del Mottarone) e alla crisi ucraina, ha incentrato il proprio intervento sulla necessità che l’Europa tuteli i minori.

Ma da dove nasce questo invito? Maria frequenta il secondo anno del Liceo Fornari di Molfetta e, con altre due compagne del primo anno, aveva partecipato, su iniziativa della Prof. Piscitelli, docente di diritto, ad un concorso indetto dal MIUR sul Consiglio d’Europa. Per procurarsi i materiali necessari a partecipare al concorso, Maria aveva contattato varie istituzioni, tra cui la sede del Consiglio d’Europa con cui è rimasta in contatto. L’elaborato è piaciuto ed il Liceo Fornari, accanto ad altri otto istituti di istruzione italiani, è stato premiato. Per questo motivo la dott.ssa Pavan ha consegnato a Maria due libri sul CdE, uno con una dedica personale, l’altro da consegnare al Dirigente Scolastico del Liceo Fornari.

Non c’è poi da meravigliarsi, Maria, nonostante la giovane età, ha all’attivo alcune pubblicazioni su riviste specializzate di rilevanza nazionale. Progetti per il prossimo futuro? Maria intende continuare negli studi e visitare le sedi delle nostre istituzioni (Parlamento e Quirinale) e ha già ottenuto indicazioni per assistere ad alcune riunioni del Parlamento Europeo a Strasburgo.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Nico De Gennaro ha scritto il 29 maggio 2022 alle 15:11 :

    Brava, siamo fieri che una giovane concittadina raggiunga certi risultati e si faccia valere!!! Continua così. Rispondi a Nico De Gennaro