Il progetto

Sala della musica, proiezioni e giardino. Così si rimoderna la biblioteca comunale

Già iniziati i lavori che coinvolgeranno tutta Fabbrica San Domenico

Attualità
Molfetta martedì 26 marzo 2019
di La Redazione
Sala lettura della biblioteca comunale
Sala lettura della biblioteca comunale © n.c.

Sono già iniziati i lavori di “Valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale e adeguamento della struttura alla normativa antincendio” della Fabbrica di San Domenico e della biblioteca che si trova al suo interno (al momento attiva con i consueti orari).

A disposizione ci sono quasi tre milioni di fondi intercettati, tra regionali e ministeriali. Il progetto, infatti, è finanziato per due milioni di euro con fondi del Finanziamento POR Puglia 2014/2020 Avviso pubblico “Community Library” e per 700mila euro con Fondi statali del ministero dell’Interno. Il progetto era stato ammesso a finanziamento a febbraio dello scorso anno.

Con il nuovo progetto tutti gli spazi all’interno della biblioteca sono stati ripensati e ricalcolati anche pensando all’efficientamento energetico, ma anche ad accorgimenti mirati per migliorare l’acustica e illuminazione. Prevista la collocazione di nuovi tavoli, nuovi corpi illuminanti, nuovi mobili e nuovi spazi con due sale relax, uno spazio espositivo al primo piano, dove al momento è collocata una mostra permanente sulla storia di Molfetta che sarà spostata nelle salette attigue. Gli ambienti in cui si trovano le sale della direzione saranno dedicati a bambini e ragazzi. Proprio lì si svolgeranno le attività ludiche. Per gli uffici del personale saranno individuati nuovi spazi.

La gipsoteca diventerà la sala della musica attrezzata con strumenti tecnologici e un pianoforte. La mediateca sarà potenziata con la strumentazione necessaria per proiezioni. L’area verde retrostante il chiostro della Fabbrica di San Domenico diventerà un giardino. Il chiostro sarà dotato di un palco mobile per consentirne la fruizione durante tutti i periodi dell’anno. Previsto anche il rifacimento del lastrico solare e l’adeguamento della struttura alle recenti normative antincendio, intervento questo già in fase di realizzazione.

Lascia il tuo commento
commenti