Per la prima volta nelle nostre zone

Dall'Oceano Atlantico al Porto di Molfetta: pescato un esemplare di granchio blu

Il ritrovamento avviene casualmente da parte di due pescatori molfettesi

Attualità
Molfetta sabato 31 agosto 2019
di La Redazione
Il granchio blu ritrovato a Molfetta
Il granchio blu ritrovato a Molfetta © n.c.

E' un episodio bizzarro e unico, quello vissuto dai due cugini Massimiliano Ferrareis e Francesco Amendolagine, che mercoledì sera, attorno alle 23.30, si sono imbattuti in un raro esemplare di granchio blu durante la loro tradizionale battuta di pesca di polpi.

Il ritrovamento è avvenuto nei pressi della Madonna dei Martiri. Si tratta del primo ritrovamento del Callinectes sapidus nelle nostre zone. Il granchio blu (altresì comunemente chiamato granchio reale) è uno degli esemplari più grandi di granchio, molto pericoloso per le dimensioni delle chele. E' possibile ritrovarlo nei pressi delle coste dell'intero continente americano, oppure nel Mare del Nord, nel Mar Baltico, nel Mar Mediterraneo o nel Mar Giallo.

Massimiliano e Francesco, proprio qualche giorno prima del matrimonio di quest'ultimo, sono rimasti sconcertati dal ritrovamento, ben consci che si trattasse di un precedente unico.

Dalle immagini, possiamo anche ben vedere le dimensioni del granchio, di molto superiori rispetto a quelli che comunemente possiamo ritrovare nelle nostre spiagge.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • NICOLA MIULLO ha scritto il 02 settembre 2019 alle 07:06 :

    Gran parte della costa pugliese da Lesina a Bari è piena di granchi blu, io ne ho presi 14 in mezza giornata e molto più grandi di quello mostrato dai due pescatori di Molfetta Se volete le foto ditemi come posso inviarle Grazie Rispondi a NICOLA MIULLO