Tutti provenivano da Brescia, una delle zone più calde d’Italia in relazione alla diffusione del Covid-19.

La Polizia Locale blocca e denuncia operai di rientro da Brescia

Due uomini con valigia percorrevano via Terlizzi, verso via Falcone. Intercettati dalle telecamere di sorveglianza. In seguito sono stati individuati gli altri cinque operai

Attualità
Molfetta martedì 24 marzo 2020
di La Redazione
Operai di rientro da Brescia a Molfetta denunciati
Operai di rientro da Brescia a Molfetta denunciati © molfettalive.it

Sono stati individuati con l’ausilio delle telecamere gestite dalla centrale operativa della Polizia locale alcuni operai che, nella prima serata di ieri, 23 marzo, sono stati identificati e denunciati a seguito della violazione dell’articolo 1 del Decreto dell’11 marzo scorso e dell’ordinanza emessa il 22 marzo dai ministeri della Salute e dell’Interno che vieta lo spostamento dal Comune in cui ci si trova.

Tutti provenivano da Brescia, una delle zone più calde d’Italia in relazione alla diffusione del Covid-19.

«E’ stato un intervento importante svolto dagli agenti della polizia locale che – sottolinea l’assessore alla protezione civile e alla sicurezza, Antonio Ancona - oltre al pattugliamento in Città stanno operando attivamente con il sistema di videosorveglianza che sta dimostrando la sua grande utilità. I controlli saranno potenziati ulteriormente nelle prossime ore».

Ad insospettire gli agenti della Polizia locale, che hanno effettuato tutte le indagini del caso, era stata la presenza lungo Via Terlizzi, direzione Via Falcone, di due uomini muniti di valigia. I due sono stati immediatamente intercettati e bloccati. In seguito sono stati individuati dai carabinieri anche gli altri cinque. Tutti avevano viaggiato nello stesso mezzo che non era entrato in città ma si era fermato nei pressi del casello autostradale.

Ecco il video condiviso sulla pagina Facebook del Comune.

Lascia il tuo commento
commenti