Testimonial della serata, Fabrizio Mori, campione del mondo nei 400 ostacoli a Siviglia ’99

Domani l'inaugurazione del nuovo stadio di atletica “Mario Saverio Cozzoli”

Le parole del sindaco “Questo stadio sarà un gioiellino e un punto di riferimento per tutta l’atletica leggera del Mezzogiorno”

Attualità
Molfetta giovedì 24 settembre 2020
di La Redazione
Il nuovo stadio di atletica “Mario Saverio Cozzoli”
Il nuovo stadio di atletica “Mario Saverio Cozzoli” © n.c.

Molfetta si tira a lucido, si prepara al meglio, si tiene pronta ad ospitare i big dell'atletica in casa propria. Ora, la nostra città può dirsi forte della disponibilità di un'infrastruttura attrezzata e decisamente all'avanguardia: il nuovo stadio di atletica leggera “Mario Saverio Cozzoli”. Già noto come "il gioiello del Sud".

Domani, venerdì 25 settembre, a partire dalle ore 17, è prevista la cerimonia inaugurale, il cui testimonial sarà Fabrizio Mori, campione del mondo azzurro dei 400 ostacoli a Siviglia ’99. All’evento potranno partecipare, secondo le normative anti-covid, soltanto le mille persone che si sono già registrate.
Ogni momento dell'evento, comunque, dall'inaugurazione alle gare, sarà trasmesso in tv da Teleregione, canale 14 del digitale terrestre, ma anche sui canali Youtube e Facebook dell’emittente televisiva.

All'inaugurazione parteciperanno il sindaco Tommaso Minervini e il presidente e amministratore delegato di Sport Salute, Vito Cozzoli, figlio del pioniere dell’atletica leggera a cui sarà dedicato il nuovo impianto sportivo.

Stando al programma dell'evento, si procederà innanzitutto con le gare giovanili, alle 15.30. Seguirà lo scoprimento della targa di intitolazione della pista di atletica e, alle 17.30, la presentazione del libro “Una vita al servizio degli altri” di Mario Saverio Cozzoli, che si concluderà con l’esibizione della Fanfara del X reggimento Carabinieri Campania.
Alle 19, invece, è previsto l’inizio delle gare del Meeting Nazionale "Città di Molfetta". Quest'ultima parte della giornata inaugurale si articolerà in 12 gare riservate agli atleti (equamente suddivise tra maschili e femminili).

“Questo stadio – ha affermato il sindaco Minervini – sarà un gioiellino e un punto di riferimento per tutta l’atletica leggera del Mezzogiorno”.
Infatti, lo stadio vanterà una pista ad 8 corsie, 2 pedane di salto in alto, altre 2 pedane con 4 fosse per il salto in lungo, 2 per il peso, 2 per il salto con l’asta e una gabbia per i lanci di martello e disco.
Le gare di velocità saranno dotate di un impianto di fotofinish elettronico mentre la sala stampa e servizi di supporto agli atleti si estenderanno su una superficie di circa 1.000 metri quadrati, cui si aggiungono 2 rettilinei di 60 metri e 2 pedane per lungo e peso riservate al riscaldamento degli atleti.

Tra i nomi di grido della manifestazione spiccano quelli del velocista Lorenzo Patta (Fiamme Gialle) accreditato del tempo di 10”31 sui 100 metri e del suo compagno di squadra, il quattrocentista Vladimir Aceti che dovrà difendere il crono di 45” 65. In chiave femminile confermate anche le presenze di Dalia Kaddari (Fiamme Oro – 200 metri), Oki Desola (Fiamme Oro – 100 ostacoli) e Dariya Derkach (salto triplo).

Lascia il tuo commento
commenti