La sincera ammissione dal comune: "Le forze dell'ordine del territorio, da sole, non bastano"

Steward privati per il rispetto delle norme anticovid nei mercati comunali

Ad una società privata il compito di contingentare gli ingressi a piazza Minuto Pesce e all'ex mattatoio

Attualità
Molfetta giovedì 26 novembre 2020
di La Redazione
Assembramenti a Piazza Minuto Pesce
Assembramenti a Piazza Minuto Pesce © n.c.

Per contingentare ingressi e usciti dei mercati comunali di piazza Minuto Pesce e l'ex mattatoio ci saranno steward di una società privata, preposti a tale ruolo da una delibera del Comune.

La misura è stata resa necessaria per non chiudere i mercati comunali. L'annuncio era stato dato qualche settimana da Antonio Ancona, assessore al commercio e alla sicurezza, qualche settimana fa e adesso arriva l'ufficialità per permettere ai mercati la regolare apertura e il rispetto delle norme anti contagio.

La delibera del Comune si inserisce nel piano articolato secondo cui Molfetta, quale città popolosa della Città Metropolitana di Bari, richiede misure più restrittive per arginare l'esponenziale aumento nel numero di contagi in città.

La misura sarà attuata sin da subito come si legge dalla delibera. "Procedere con urgenza per scongiurare la chiusura di questi mercati, al fine di preservare gli operatori da ricadute economiche negative e gli avventori per la tutela della salute pubblica". Ma anche una sincera ammissione: "Preso atto altresì, che tutte le forze dell'ordine presenti sul territorio, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale, nonostante gli sforzi profusi, hanno difficoltà oggettive al controllo di tutto il territorio comunale", continua la delibera.

Agli steward privati, dunque, il compito di regolamentare, secondo le norme anticovid, gli ingressi dai mercati comunali.

Lascia il tuo commento
commenti