Auto in fiamme in via Pia. È il quarto incendio in undici giorni. Preoccupazione in Comune

Quello di mercoledì l'incendio numero 39 dall'inizio dell'anno. E l'amministrazione comunale promette una riunione con le forze dell'ordine

Cronaca
Molfetta venerdì 02 dicembre 2011
di La Redazione
© n.c.
Quattro incendi in poco più di dieci giorni.

Tornano a illuminarsi le notti di Molfetta. Non sono luci di festa, ma auto.

Il 19 novembre lo scenario del rogo era stata l'estrema periferia di ponente, con tre macchine distrutte. La notte aveva poi riservato danni anche al portone di un negozio di ortofrutta.

Una settimana dopo, il 26, due roghi, a distanza di un'ora, hanno interessato nell'ordine vico I Madonna dei Martiri (intorno alle 3) e via Gelso (alle 4). E mercoledì, 30 novembre, ancora fiamme, ancora a ponente, in via Pia: due le auto danneggiate.

Trentanove volte, dall'inizio dell'anno, è squillato il 115 dei Vigili del fuoco. Sirene e getti di acqua, fuoco e paura. Interventi dei Carabinieri. Supera il numero di 50 il totale delle auto distrutte, una media di 5 al mese.

E sul numero elevato di roghi si registra la preoccupazione del Comune. «L’amministrazione comunale di Molfetta sta seguendo con crescente preoccupazione - si legge in una nota dell'ufficio stampa - il ripetersi, ormai da mesi, di atti vandalici e atti incendiari nelle strade della città. Pur confermandosi Molfetta una delle città più sicure nella provincia di Bari, il fenomeno degli incendi ai danni di automobili o immobili sta assumendo dimensioni tali da minare la percezione di sicurezza da parte dei cittadini».

«L’amministrazione comunale conferma, inoltre, la totale fiducia nell’operato delle forze dell’ordine e confida nella possibilità che le investigazioni conducano presto alla individuazione delle cause e degli eventuali responsabili di questi atti. Da parte sua, il Comune di Molfetta proseguirà nell’azione di prevenzione dei fenomeni di vandalismo grazie anche al potenziamento in atto del sistema di videosorveglianza: da tempo, infatti, l’amministrazione comunale è impegnata nell’installazione di sistemi di videosorveglianza, finalizzati a garantire migliore vivibilità e maggior sicurezza alla città».
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • millymilly ha scritto il 02 dicembre 2011 alle 10:13 :

    e nessuno fa niente. permettiamo a queste persone di continuare a rovinarci la vita e le nostre cose senza muovere un dito. mi raccomando, accettiamo tutto passivamente. io non voglio più venire a molfetta!!!!!!! Rispondi a millymilly

  • Mike_79 ha scritto il 02 dicembre 2011 alle 07:55 :

    CHE SCHIFO! Poi dicono che non ci si deve vergognare di vivere a Molfetta tra ignoranti, vandali e incivili!! Di nuovo: CHE SKIFO! Rispondi a Mike_79