Il racconto della giornata

Ieri la premiazione delle borse di studio "Mara e Diana Zaza"

Il primo premio è stato assegnato all’alunna Silvia Cecalupo, seconda Angelica Zaza, terzo Mario Trione

Cultura
Molfetta venerdì 27 maggio 2022
di La Redazione
Ieri la premiazione delle borse di studio
Ieri la premiazione delle borse di studio "Mara e Diana Zaza" © Molfettalive.it

“Amo le emozioni forti, che ti scuotono l’anima, che ti cambiano! Amo i sussulti del cuore, specie se nascono da piccole cose! Amo l’ardore per gli ideali e la forza per inseguirli. Amo le persone che credono nei valori, nei veri valori, le persone che combattono per essi” (tratto da "Non calpestare i fiori" di Mara e Diana Zaza, Edizioni Grecale 2016). A queste parole di Mara Zaza si sono ispirati per realizzare i loro elaborati i concorrenti della IV edizione del Premio Borsa di studio intitolato alle sorelle Zaza, che sono state indimenticabili alunne del Liceo Classico “L. da Vinci” di Molfetta.

La premiazione è avvenuta nel pomeriggio di giovedì 26 maggio, nell’Auditorium dei Licei Einstein da Vinci. Sono intervenuti la Dirigente scolastica, dott.ssa Giuseppina Bassi, il professor Francesco Minervini, la professoressa Mariella Sciancalepore, che hanno ricordato con affetto ai numerosi giovani presenti le loro amiche Mara e Diana. Due studenti hanno letto con emozione dei passi tratti dagli scritti delle due sorelle mentre una giovane violoncellista, Adriana Zanna, e il chitarrista Pietro Fabiano hanno fatto riecheggiare dolci note musicali.

Il primo premio è stato assegnato all’alunna Silvia Cecalupo, per l’originalità del suo elaborato dal titolo “Ascoltarsi”, in cui con grande sincerità ha descritto il percorso di maturazione vissuto durante il periodo della pandemia. Il secondo premio è andato invece ad Angelica Zaza, autrice di un testo brillante ed efficace dal titolo “Un folle volo”, il terzo a Marco Trione, autore di un elaborato dal titolo “Partigiano”, in cui il giovane autore ha espresso in modo convinto le proprie idee. Tre menzioni speciali sono andate agli alunni Paolo Girolamo Garofoli, Adriana Zanna e Vincenzo Lovino, i cui lavori sono stati molto apprezzati dalla commissione giudicatrice, per lo stile scorrevole e per i contenuti ricchi di riflessioni personali e validi riferimenti culturali. Tutti gli alunni partecipanti hanno ricevuto degli attestati come segno di riconoscimento del loro significativo impegno: si tratta degli studenti Chiara Messina, Antonio Tambone, Francesco Pio Pennella, Maria Teresa Zaza, Anna Katia Minervini, Tamara de Palma, Carlotta Recanati, Pietro Fabiano, Jennifer Tammacco, Tiziana Farinola e Virginia Minervini

La serata si è poi conclusa con le parole cariche di emozione della signora Elisabetta de Candia Zaza, che si è rivolta ancora una volta ai giovani, come suole fare, invitandoli a tenere vivo il filo della memoria e non perdere mai di vista l’importanza dei veri valori e sentimenti che danno senso alla vita.

Lascia il tuo commento
commenti