L'evento nella Chiesa di San Domenico

Grande successo per la seconda edizione del Concorso Lirico "Città di Molfetta"

Un incrocio di nazionalità, ma a fine a trionfare è una voce pugliese

Cultura
Molfetta martedì 11 dicembre 2018
di Adriano Failli
Carmen Lopez esegue un brano tratto dalla
Carmen Lopez esegue un brano tratto dalla "Traviata" © Molfettalive.it

La Chiesa di San Domenico ha accolto, nella serata di domenica 9 dicembre, la seconda edizione del Concorso Lirico Internazionale "Città di Molfetta", riproposto dopo il grande successo del primo anno con un evento tutto dedicato al compositore molfettese Luigi Capotorti.
Quello della lirica a Molfetta, sembra che possa diventare davvero un appuntamento fisso di anno in anno, data la grande partecipazione di pubblico, ospiti di rilievo e giovani promesse del canto lirico che la città di Molfetta ha saputo accogliere in questi giorni.

Un'occasione che l'assessore Sara Allegretta non si è lasciata sfuggire, in un evento organizzato dall'associazione artistico-culturale Ars Nova e promosso ampiamente dal Comune di Molfetta, in collaborazione anche con l'Orchestra Filarmonica Pugliese, magistralmente diretta dal maestro Nicola Hansalik Samale.

L'evento ha raccolto 27 adesioni di giovani cantanti lirici provenienti da tutto il mondo, in 14 selezionati per la finale che ha poi visto l'elezione dei vincitore in tre categorie: quelli votati da una giuria tecnica di esperti, con in palio un premio in denaro, quelli votati da una giuria di giornalisti selezionati tra testate locali e infine quelli votati dal pubblico che ha affollato la Chiesa di San Domenico.

"La musica è capace di accogliere, lo fa da sempre e Molfetta si è rimboccata le maniche per accogliere questi giovani provenienti da tutto il mondo", queste le parole di Sara Allegretta in apertura di serata, nel sottolineare la capacità della città di mettersi a disposizione di un gruppo di ragazzi eterogeneo per origini, ma unito dalla grande passione di quel medium straordinario che è la musica. Davvero notevole il roster di partecipanti al concorso, con ragazzi provenienti da Cina, Corea e Iran.

Diversi anche i brani selezionati, provenienti dal "Barbiere di Siviglia" rossiniano, "La Boheme" di Puccini, la "Cavalleria Rusticana", "Romeo et Juliet" e le immancabili opere verdiane.
Nonostante la componente di partecipanti stranieri fosse nettamente maggioritaria, a fare incetta di premi è la giovanissima Carmen Lopez, pugliese di Margherita di Savoia, già esibitasi a Molfetta in estate nel corso della Settimana Rossiniana. La Lopez, che ha eseguito splendidamente un brano tratto da "La Traviata" comprendente il famosissimo estratto "Sempre libera", è stata capace di trionfare in tutte le categorie, conquistando anche il primo premio della giuria di tecnici, composta da eccellenze del calibro del maestro Marina Giorgio (Docente conservatorio ”G.Verdi” di Milano), del maestro Giovanni Farina (Direttore del Coro Rossini Opera Festival di Pesaro) e del maestro Roberto Corlianò (Pianista e Direttore d’orchestra).

In particolare, la stampa ha eletto vincitrici in ex aequo la Lopez e Mariagrazia de Luca, interprete di "Voi lo sapete", tratto dalla "Cavalleria Rusticana". Il pubblico invece ha eletto all'unanimità la giovane di Margherita di Savoia, accolta con fragorosi applausi sin dal termine dell'esibizione. Diversi, infine, i premi della giuria tecnica, che ha premiato con un ex aequo Hui Zheng e Yao Li al terzo posto, con un altro pari merito Mariagrazie de Luca e Raffaella d'Ascoli al secondo posto, a quest'ultima anche il premio di miglior virtuosismo rossiniano e al primo posto, infine, Carmen Lopez.



Lascia il tuo commento
commenti