L'iniziativa

Jazz Festival: così Torre Calderina vivrà una serata speciale

Stasera, a partire dalle 18.30, l'evento voluto da Nicola Pertuso, una delle "menti" del progetto Villaggio Lido Nettuno

Cultura
Molfetta venerdì 13 settembre 2019
di La Redazione
Festival Jazz
Festival Jazz © n.c.

Regalare vitalità e partecipazione a uno spazio dalle infinite potenzialità, attraverso un evento suggestivo ed emozionante. È l’idea di Nicola Pertuso, una delle “menti” del Villaggio Lido Nettuno, che ha voluto lanciare un’iniziativa di alto profilo culturale per l’oasi naturale Torre Calderina.

Stasera, a partire dalle 18.30, la splendida torre che sorge sulla litoranea tra Molfetta e Bisceglie, a due passi dal Villaggio Lido Nettuno, ospiterà “Festival Jazz”. A partire dalle 18.30 si esibiranno Luisiana Lorusso (violino), Nando Di Modugno (chitarra) e Giuseppe Bassi (contrabbasso). A seguire, stavolta però nel Buen Vivir del villaggio, ecco il concerto di Vince Abbracciante, Peppe Leone, Fabrizio Scarafile e Aldo Di Caterino, rispettivamente alla fisarmonica, ai tamburelli, al sassofono e al flauto. Tutto sotto la direzione artistica di Stefano Porziotta, profondo conoscitore di musica, al punto da aver accolto al volo l’intuizione di Pertuso.

“Ho pensato a questa iniziativa per poter far vivere torre Calderina – afferma Pertuso – Sono appassionato di jazz e ho chiesto all’amico Stefano Porziotta di darmi una mano. Con l’evento di oggi vogliamo valorizzare questo pezzo di costa poco conosciuto, in particolare torre Calderina. Vogliamo farla scoprire a tante altre persone e farla vivere in un momento intenso della giornata come il tramonto”.

L’idea, peraltro, vuole diventare un “must” del settembre molfettese. Ogni anno, dopo la festa patronale, come un appuntamento irrinunciabile all’ombra della torre.

Lascia il tuo commento
commenti