Le News
Il comizio tenutosi ieri, giovedì 16 marzo

Drago: "Sto lavorando per voi. Daremo a Molfetta il rispetto che merita"

“Il caso dell’anatra zoppa si risolverà spostando un solo candidato per avere la maggioranza”

Politica
Molfetta venerdì 17 giugno 2022
di Maria Chiara Aiello
Comizio Lillino Drago
Comizio Lillino Drago © n.c.

Pasquale Drago torna a parlare alla città, rilanciando la sua campagna elettorale in vista del ballottaggio del 26 giugno.

“Si può vivere davvero il cambiamento”, é il monito di alcuni sostenitori, candidati nelle sei liste a favore di Drago.
“In questo periodo non sono scomparso - esordisce Drago - ma sto lavorando per voi”.

Immancabile è stato il ringraziamento alla città per il risultato raggiunto e per essere arrivato al ballottaggio. Il primo obiettivo, in questi giorni, è quello di chiudere con quella che definisce emergenza democratica. “Il caso dell’anatra zoppa - continua il candidato sindaco - si risolverà spostando un solo candidato per avere la maggioranza”. Pasquale Drago chiede alla città di far convergere sulla sua persona il 50%+1 dei voti. Il candidato sindaco si farà carico del compito difficilissimo di amministrare la città, facendo della legalità il motto della sua eventuale esperienza amministrativa per i per i prossimi cinque anni. Grandi consensi ha avuto dalla gente presente al suo comizio. 

Molto acceso e caldo è stato l’intervento di Felice Spaccavento, sull’attacco accusa al candidato sindaco sulla sua non residenza qui a Molfetta . “La politica si ascolta - conclude - e con le competenze si mette in atto”. Parola anche ad Alberto d’Amato, secondi cui ”in questo periodo tantissimi giovani si stanno avvicinando alla politica, anche grazie a Pasquale Drago, perché questa amministrazione non ha pensato e non pensa per niente ai giovani”.
“Domenica 26 giugno guardiamo in faccia i nostri figli - l’invito di Annalisa Altomare durante il suo intervento che ha conquistato gli applausi di tutti i presenti - e chiediamoci quale sarà il loro futuro”. 

“Ci hanno votato e continueranno a farlo con numeri sempre più grandi - conclude Lillino Drago - sono sicuro che il nostro 23%, con l’appoggio di altre forze, crescerà oltre al 50%. Il voto dovrà basarsi sulle idee, e io sono abbastanza tranquillo. Daremo a Molfetta, ciò che si merita ovvero il rispetto”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti