Cinque eventi: dai talenti emergenti a Nicky Nicolai e Stefano di Battista per una proposta che non mancherà di cogliere l'interesse di tutti gli appassionati

A Molfetta i "Concerti d'estate" della Fondazione Valente

Il direttore artistico Sara Allegretta presenta il cartellone di eventi

Spettacolo
Molfetta mercoledì 22 giugno 2022
di La Redazione
Sara Allegretta
Sara Allegretta © n.c.

"I suoni della cultura '22" della Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente proseguono con la rassegna dei "Concerti d'estate".
Dal 2 luglio, cinque spettacoli - eventi che, fino al 20 agosto, allieteranno Molfetta con l'estro di giovani emergenti ma anche di grandi nomi del mondo della musica nazionale e non solo.

«Abbiamo voluto allestire un cartellone - spiega il direttore artistico Sara Allegretta - che fosse il mix esatto tra artisti "nuovi" e artisti che tutti riconoscono per l'immenso talento che da anni consente loro di essere tra i migliori in tutto il panorama culturale nazionale».

«Ai grandi nomi, come è da tradizione nel programma estivo della Fondazione - continua Sara Allegretta - associamo artisti locali, molfettesi, affermati ma che la città conosce, purtroppo, ancora poco e che nel palco prestigioso del nostro Ente troveranno la giusta vetrina per mettere in mostra la loro bravura».

Si inizia il 2 luglio, nell' Ipogeo Madonna della Rosa, Mizio Vilardi e Orazio Saracino in "Concerto per sognatori", in cui si fondono sfumature jazz, richiami al folk, ricordi classici e citazioni del grande cantautorato. I due artisti locali nel 2021 hanno preso parte, con il brano "Sei ottavi" all'album tributo "Ad esempio a noi piace Rino", vincitore della Targa Tenco 2021 nella categoria "Album collettivo a progetto", cui ha fatto seguito la premiazione alla XII Edizione Premio Mimmo Bucci presso Teatro Petruzzelli.

Il 16 luglio, invece, nel Teatro di Ponente, Alessandro Quarta Quintet si esibirà in "No Limits". Sarà un viaggio "spericolato" tra generi musicali e sonorità, da Bach e Paganini ai Led Zeppelin e Michael Jackson sino a Cole Porter, Astor Piazzolla, Nino Rota, Ennio Morricone e i Beatles, senza che nulla sia scontato e banale.

Ancora nel Teatro di Ponente, il 30 luglio, Italian Harmonists in "Classicheggiando": il concerto sarà l'opportunità di ascoltare dal vivo il gruppo di voci maschili che nasce all'interno del Teatro alla Scala ispirandosi alle armonizzazioni e allo stile interpretativo dei "Comedian Harmonists", gruppo vocale berlinese che negli anni '30 raggiunse elevate vette di successo internazionale, prima che le leggi razziali ne interrompessero la carriera.

Il 10 agosto, spazio al grande jazz: Nicky Nicolai e Stefano di Battista saranno al Teatro di Ponente con un concerto raffinato e accattivante, fondato sull'eleganza e raffinatezza delle interpretazioni e sull'autenticità dell'atmosfera che solo la musica interpretata da grandi musicisti jazz è in grado di dare.

La chiusura, infine, il 20 agosto sarà affidata al Trio Liturri Jazz nell'Ipogeo Madonna della Rosa il 20 agosto.
La fusione tra jazz di matrice europea con elementi provenienti dalla musica contemporanea, dal rock e dalla musica elettronica è il motivo fondante lo spettacolo con Vito Liturri al piano, Lello Patruno alla batteria e percussioni e Marco Boccia al contrabbasso.

Lascia il tuo commento
commenti