La presentazione del match

Molfetta Calcio, al Poli arriva l'Audace Cerignola

Domani sfida alle 15 in un Poli aperto a capienza ridotto

Calcio
Molfetta sabato 17 ottobre 2020
di Angelo Ciocia
Esultanza Molfetta Calcio
Esultanza Molfetta Calcio © n.c.

Altro match insidioso per la Molfetta Calcio che, dopo le due sconfitte consecutive, rimediate contro due potenziali vincitrici del raggruppamento H, troverà di fronte un Audace Cerignola ferito e desideroso di riscatto e a caccia della prima vittoria in stagione.

Domani al Poli di Molfetta, con capienza limitata e ingressi contingentati, capitan Di Bari cercheranno di ripetere la bellissima prestazione di due settimane fa quando l’esperta Francavilla in Sinni fu stesa dagli uomini di Bartoli con un sonoro 3-0. Poi Lavello e Bitonto hanno riportato i piedi per terra nell’ambiente biancorosso, consapevole che in questo campionato, ma soprattutto nel girone H, ogni settimana sarà una battaglia.

Al Poli arriva l’Audace Cerignola che in estate ha vissuto un ridimensionamento del proprio progetto sportivo che l’ha portata, due stagioni fa, ad un passo dalla serie C. Ad allenare un gruppo di giovani di belle speranze c’è Michele Pazienza, tecnico dauno ed ex calciatore di Bologna e Juventus, tra le tante. In campo spiccano Conti ed Esposito, cervello e muscoli a centrocampo, mentre a ispirare il duo Tedesco – Leonetti, ecco il fantasista marocchino under Achik. Il trio di difesa dovrebbe vedere Allegrini, in estate accostato a Molfetta, Silletti e l’under Amoabeng, ma scalpita Acampora. In porta Chironi, ex Lecce.

L’obiettivo in casa gialloblu è conquistare la prima vittoria del campionato. Nelle prime due giornate di campionato sono arrivati due pareggi, uno scoppiettante 2-2 contro l’Altamura e uno a reti bianche contro la Fidelis Andria. Nell’ultimo turno, invece, il Francavilla si è imposto al Monterisi di Cerignola.

Bartoli disegnerà la sua squadra con il suo collaudato 3-5-2. Dubbio in porta tra l’under Rollo e il senior Tucci. Questo determinerà la posizione di un altro under in fase nevralgica del gioco. Zero dubbi sui senior: Caprioli tornerà in cabina di regia, Lavopa sarà lasciato libero di ispirare il duo di attacco Mingiano e Triggiani.

Entrambe le squadre giocheranno per riscattarsi. Il pubblico amico tornerà ad applaudire la Molfetta Calcio. Gli ingredienti per vivere un’altra domenica di grande sport ci sono tutti.

Lascia il tuo commento
commenti