Un pezzo della città in riviera

Da Molfetta al corpo di ballo di Sanremo, il viaggio di Mirko Mosca

Il ballerino di origini molfettesi ha affiancato Claudio Baglioni nelle coreografie del Festival della Canzone Italia

Spettacolo
Molfetta giovedì 14 febbraio 2019
di Adriano Failli
Mirko Mosca
Mirko Mosca © n.c.

A chi ha seguito con attenzione l'appena conclusa 69esima edizione del Festival della canzone italiana, il volto del ballerino Mirko Mosca potrebbe risultare familiare. Si tratta infatti di uno dei componenti del corpo di ballo che ha affiancato Claudio Baglioni durante le sue esibizioni e l'apertura di ogni serata del Festival più importante d'Italia.

Mirko è nato a Molfetta l'11 novembre 1992, ma ha vissuto parte della sua vita a Napoli prima di trasferirsi in Emilia Romagna. Tuttavia conserva un legame particolarissimo con Molfetta e il sud italia, dove è nato cresciuto. Suo papà è originario di Napoli, città in cui ha mosso i primi passi, mentre qui in Puglia vive la famiglia di sua mamma. Di Molfetta conserva ricordi bellissimi e ci torna spesso, per trovare i suoi parenti o anche solo per una visita di piacere nella città in cui è nato, alla riscoperta di parte delle sue origini.

Il suo viaggio però, ci porta ben lontano dalle nostre terre e ci fa percorrere parte della sua brillante carriera, cominciata per gioco e passione all'età di 8 anni, quando ha si è avvinato alla Danza classica e Modern Jazz, per poi convertirsi all'Hip-Hop. In seguito ad importanti incontri e conoscenze, che lo hanno portato a formare anche un duo, i "Puppetz", la sua carriera ha cominciato a prendere forma e lo ha portato ad esibirsi in numerosi appuntamenti televisivi sulle reti Rai (Quelli Che il Calcio e Wind Music Awards), così come in altri eventi, o in concerti e videoclip di famosi cantanti. Proprio la partecipazione al bando di audizione per la tournée "Al Centro" di Claudio Baglioni, lo ha portato poi a Sanremo, grazie al grande successo dello show del cantautore e direttore artistico della kermesse, che ha deciso di riproporre nelle serate sanremesi alcune coreografie e alcuni momenti del fortunato tour.

In realtà, però, l'esperienza di Mirko (su Instagram conosciuto come mirkomrk e su Facebook come Mirkomrk Mosca) a Sanremo 2019 non è un esordio: "La prima volta al Festival per me fu nel 2017, quando presi parte ad una veloce performance dell’artista Lodovica Comello che quell’anno partecipò alla competizione canora - ci racconta - Quest’anno avendo vissuto tutto molto più a fondo e, sopratutto, per l’intero periodo che comprende il Festival, posso dire che l’emozione e la responsabilità di un artista sul palcoscenico dell’Ariston di Sanremo sono infinite, date la longevità e l’importanza dell’evento in Italia e nel mondo. Qualsiasi artista che vive situazioni così uniche e prestigiose se le porta dentro per sempre e magari a volte, nel corso del proprio viaggio artistico, si ripresentano".

Il volto di Mirko, questa settimana, è stato protagonista anche di un altro curioso skatch, immortalato dalle fotocamere della nota trasmissione "Striscia la notizia", che si è divertita con un curioso paragone: "E' stato strano, anche solo per il semplice fatto che, solitamente, il "corpo di Ballo" non viene quasi mai tirato in mezzo, in quanto spesso e volentieri, a livello televisivo sopratutto, fa sì parte dello show ma in maniera molto generica e spesso anonima. L'ho presa bene, mi hanno paragonato, con tanto di affiancamento di foto, al calciatore Zlatan Ibrahimovic. Mi hanno fatto sorridere in un momento dove magari lo stress la faceva da padrone. Non mi ci rivedo tantissimo ma effettivamente in quella precisa inquadratura...ero uguale!".

Un pezzo di Molfetta era dunque in questi giorni al centro dell'evento che ha bloccato l'Italia, sotto i nostri occhi distratti e ignari nel sapere che proprio uno di quei ragazzi che hanno accompagnato Baglioni nelle sue instancabili esibizioni, fosse nato qui. Sicuramente per Mirko Mosca, quella appena passata non è stata una settimana come tutte le altre.

Lascia il tuo commento
commenti